“Case History” di una piccola città degli appennini in Emilia

“Case History” di una piccola città degli appennini in Emilia

Questa storia di Direct Marketing è di qualche anno fa ma è valida ancora oggi.
Ce la raccontano  Alvise Callegari ed Enrico  Madrigrano di Madri Internet Marketing.
Cambiano solo gli strumenti, oggi sono ancora più mirati ed interattivi.
Newsfood.com+WebTV sta seguendo proprio questa linea (grazie ai primi rudimenti impartiti proprio da Enrico Madrigrano al sottoscritto, poco prima del suo lungo “pellegrinaggio” culturale negli
USA, la patria del “Web 2.0”).

Oggi Newsfood.com non è un semplice portale, un archivio di nozioni o una banca dati che contiene “tutto il sapere” di Food, salute e benessere ma lo si può considerare come le
“nuove pagine gialle”.
I visitatori di Newsfood.com sono oltre 350.000 al mese, una media di 12.000 al giorno e, per il 90% proviene da Google.
Perchè?
Semplicemente perchè Newsfood.com è a tutti gli effetti un “Quotidiano on line” in quanto ogni giorno vengono caricate oltre 100 notizie fresche e tutte vengono indicizzate in tempo
reale dai principali motori di ricerca.
Parliamo di alimentare, di salute, di benessere, di economia, di attualità e Google indirizza su Newsfood.com quelli che, navigando nel web, stanno cercando informazioni utilizzando “Key
Words”, le parole di ricerca.

Una prova?
Digitate  nella finestrella di Google      site: newsfood.com
 Risultati 1 – 10 su circa 199.000 per site: newsfood.com. (0,19 secondi)

Ma ora veniamo alla storia, vera, che ci raccontano Alvise ed Enrico:

Ciao Giuseppe,
oggi voglio raccontarti una storia interessante che, come tutte le
migliori storie di successo comincia quasi sempre per gioco.

Come dice il famoso detto, “è nella semplicità che sono racchiuse
le grandi idee”.
Dalle chiacchiere di alcuni amici nacque e si sviluppò
alcuni anni fa un’idea che ebbe, nella semplicità, il segreto del suo successo.

Il tutto partì dalla voglia di 4 imprenditori di ridare “verve”
all’economia di una piccola città degli appennini emiliani in cui vivevano.
Questa cittadina era ricca di aziende produttrici di manufatti e
prodotti tipici locali e nota per la lavorazione della pelle, per la
produzione di tessuti pregiati e prodotti gastronomici locali.

La loro idea fu talmente semplice quanto geniale: collegare tutti i
punti vendita delle loro aziende con un meccanismo di fidelity card e
incentivi basati sul “passa parola”.
Ogni qualvolta un cliente, possessore di una carta fedeltà, portava un nuovo amico acquisiva automaticamente nuovi punti-sconto da utilizzare nel circuito di tutti
i punti vendita delle “aziende collegate”.

Questa “banale” strategia della fidelity card, fu accompagnata però da
una mirata campagna pubblicitaria basata, non sulle tradizionali
campagne pubblicitarie tv e stampa, ma  sull’invio di lettere
personalizzate (direct mailing) agli abitanti dei paesi limitrofi.
 
Lettere in cui, oltre a presentare l’iniziativa della carta fedelta’,
si proponevano dei “buoni sconto speciali” che permettevano di toccare
con mano e “assaggiare” gratuitamente i prodotti delle varie aziende collegate.

La strategia funzionò egregiamente e, nel giro di pochi mesi,
l’economia in difficoltà della piccola cittadina Emiliana, subì un
forte incremento di fatturato e vendite.

Questa semplice idea nacque da tranquille chiacchierate fatte alla sera,
tra alcuni amici e imprenditori, davanti a un buon bicchiere di birra.
Il vero successo di questa iniziativa non fu però legato all’idea stessa,
quanto alla strategia applicata.
Una strategia tutta basata su efficaci e provate tecniche di Direct Marketing.

Quali risultati avrebbero potuto ottenere se l’iniziativa
promozionale si fosse basata sulle tradizionali campagne pubblicitarie Tv,
stampa e radio (strategia adottata solitamente dal 90% degli imprenditori)?

Il direct marketing è una strategia promozionale che permette di
ottenere molto di più, investendo molto meno. Con il Direct marketing
si può raggiungere il proprio target in modo molto più efficace e “mirato”.
Per dirla con un esempio: la guerra del marketing e della pubblicità
NON si vince sparando granate e mortai sulla massa (vedi Pubblicità in Tv,
radio e giornali), ma utilizzando il PUNTATORE LASER (vedi “Direct Marketing”).

Buon Direct Marketing 🙂 …..e sul web è meglio!

Alvise Callegari
Madri Internet Marketing
https://www.madri.com/university/copywriting.php
 

A cura di Giuseppe Danielli Redazione Newsfood.com+WebTV

Seo Web Marketing Experience

Corso Seo Extreme

Leggi Anche
Scrivi un commento