Cancro al seno, frutta secca e burro d’arachidi aiutano la prevenzione

Cancro al seno, frutta secca e burro d’arachidi aiutano la prevenzione

Le donne che consumano frutta secca e burro d’arachidi sono meno a rischio di cancro al seno.

Questo, in sintesi, il messaggio di una ricerca della della Washington University e della Harvard Medical
School, diretta dal dottor Graham Colditz e pubblicata sul sito “Breast Cancer Research and Treatment”.

Lo studio si è basata sull’analisi di 9.000 ragazze, salute ed alimentazione, seguite dai 9-15 anni e fino all’età di 18-30 anni, con particolare attenzione nei periodi 1996-2001
e 2005-010. Concentrati sul cancro al seno, gli scienziati hanno cercato un possibile legame tra la malattia e qualunque abitudine.

E’ allora emerso come le consumatrici che mangiavano anche solo due volte a settimana frutta secca o burro di arachidi avevano il 39% in meno di probabilità di sviluppare una forma,
anche se benigna, di tumore del seno all’età di 30 anni, rispetto a coloro che sceglievano una vita diversa.

Risultati anche per coloro che mangiavano soia, lenticchie, fagioli e mais, anche se i vantaggi erano limitati e non indicativi a livello statistico.

Secondo il dottor Colditz, tale effetto benefico è il risultato del consumo di nutrienti buoni, come grassi e proteine vegetali: in ogni caso, egli ritiene che la scelta degli alimenti
in questione sia metodo valido per proteggere le donne dalla malattia esaminata.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento