Campania: Il ruolo della Provincia di Napoli per una politica di sviluppo del comparto agricoltura

Campania: Il ruolo della Provincia di Napoli per una politica di sviluppo del comparto agricoltura

Napoli – La Provincia è destinataria di funzioni, attribuzioni e competenze che, ove compiutamente esercitate, possono contribuire a determinare le precondizioni per un
potenziamento del settore primario. Cosi Rosario Lopa, incontrando i rapprentanti del comparto Agricoltura. Il riferimento è, essenzialmente, ai compiti di programmazione e di governo
del territorio ad esso conferiti dalla L.n. 394/94 e dal D.M. 5.06.1995.

Le competenze dell’Ente,ha sottolineato l’esponente dell’Agricoltura, formano una complessa ed articolata strumentazione la cui attivazione diviene, vieppiù, improcrastinabile onde
ancorare le scelte politiche ad opzioni certe, motivate, raccordate sinergicamente tra di loro, in un quadro strategico di sviluppo socio- economico intersettoriale. Esso deve
ancorarsi,ribadisce Lopa, alla trilogia territorio- agricoltura-ambiente al fine di:assumere la salvaguardia, tutela e valorizzazione dei suoli agricoli e delle correlate attività
produttive come elementi fondanti la concertazione (necessaria ed ineludibile) tra pianificazione paesistica e programmazione economica.

Qui, più che altrove,ha concluso Lopa, è mancato un raccordo concertativo (di prospettiva) tra pianificazione territoriale e programmazione economica con negative ricadute sul
comparto primario,si è, così, determinata una progressiva diminuzione della risorsa terra, con conseguente crisi occupazionale nel settore agricolo cui si è accompagnato,
per effetto dell’abbandono dei terreni, un crescente degrado ambientale.I problemi delle discariche, dello smaltimento dei rifiuti urbani, dell’abusivismo edilizio penalizzano, spesso
irreversibilmente, lo sviluppo ed il mantenimento in loco delle attività agricole. Siamo pronti ad rilanciare il settore.

Leggi Anche
Scrivi un commento