Cacao e cacao magro: c’é differenza?

Cacao e cacao magro: c’é differenza?

Ho comprato dei biscotti “al cacao”, ma tra gli ingredienti è menzionato solo “cacao magro”: sono la stessa cosa?

 

Risponde Alfredo Clerici, Tecnologo Alimentare

No. Il termine “cacao” corrisponde alla seguente definizione: prodotto ottenuto mediante trasformazione in polvere di semi di cacao puliti, decorticati e torrefatti e che presenta un tenore minimo di burro di cacao del 20 per cento, (percentuale calcolata sul peso della sostanza secca), e un tenore massimo di acqua del 9 per cento.

Il termine “cacao magro” invece è così definito: cacao in polvere con un tenore di burro di cacao inferiore al 20 per cento, percentuale calcolata sul peso della sostanza secca.

La differenza, che risiede essenzialmente nel contenuto in burro di cacao, si riflette ovviamente anche nel prezzo: può così capitare che qualche azienda “disinvolta” vanti la presenza di cacao (più pregiato) utilizzando poi la versione magra. Il contrario non capita mai, per motivi altrettanto ovvi.

Dott. Alfredo Clerici
Tecnologo Alimentare

Newsfood.com

Leggi Anche
Commento ( 1 )
  1. Noemi
    1 Dicembre 2017 at 11:34 am

    Personalmente credo che più che preoccuparsi che sia cacao magro o cacao e basta bisogna cercare prodotti di buona qualità e possibilmente bio. Nella grande distribuzione nella maggior parte dei casi si è limitati nella scelta, io per quanto possibile prendo il cacao sempre on line, su sorgentenatura o altri, abitando in un piccolo paese non ci sono molti negozi che vendono prodotti bio. Insomma per quel che posso cerco di stare attenta e di andare alla ricerca di prodotti fatti con materie prime di qualità.

Scrivi un commento