Business Key: uno strumento innovativo per l'impresa

Reggio Emilia, 23 Novembre 2007 – Sostituire il documento cartaceo con quello digitale: questo l’impegno che da tempo la Camera di Commercio ha assunto per agevolare al massimo il
dialogo fra imprese e Pubblica Amministrazione, in un tavolo tecnico, organizzato il 22 novembre scorso, coordinato dal Conservatore del Registro delle Imprese dr. Francesco Tumbiolo, davanti
ad una sala gremita, l’Ente camerale ha fatto conoscere alle associazioni di categoria, agli ordini e studi professionali presenti un nuovo strumento innovativo: la Business Key.

“E’ utilizzabile da qualsiasi personal computer” ha esordito Antonio Benfatto di Infocamere, società delle Camera di Commercio per l’informatica, nel presentare le potenzialità di
questa chiave Usb evoluta, portatile, che permette al suo possessore, non solo di firmare digitalmente ogni documento informatico, ma di collegarsi con il Registro delle Imprese ed ottenere in
tempo reale i dati aggiornati della propria azienda.
Un imprenditore, quindi, in qualunque parte del mondo si trovi, può accedere a tutti i documenti della propria impresa e ad altri dati utili alla propria attività ed inviarli
digitalmente a tutte le Pubbliche Amministrazioni dotate di casella PEC (Posta Elettronica Certificata).

“Inoltre, se le proposte legislative in corso di elaborazione saranno approvate secondo le modalità proposte”, ha proseguito Matteo Ruozzi, responsabile del Servizio Relazioni Esterne ed
e-Government della Camera di Commercio, “molte saranno le novità legate all’evoluzione digitale che comporteranno notevoli facilitazioni per le imprese ed al contempo necessità di
aggiornamento per le pubbliche amministrazioni”.
“Il nostro tessuto economico – sottolinea Ruozzi – continua a mostrare interesse ed attenzione ai nuovi servizi telematici che la Camera di Commercio, al passo con i tempi, predispone per le
imprese ed utilizza ormai quotidianamente nella propria attività.

Dalla firma digitale, alla carta nazionale dei servizi, alla posta elettronica certificata per approdare, oggi, alla business key. L’utilizzo di questi strumenti, così come evidenziato
nella tavola che segue, lo conferma, ponendo l’Ente camerale ai primissimi posti per la diffusione e l’utilizzo delle tecnologie di E-Government”.

Leggi Anche
Scrivi un commento