Bossoli calibro 9 nella cassetta della posta del sindaco di Camaiore

Lucca – Ancora manifestazioni intimidatorie nei confronti di un pubblico amministratore, questa volta è toccato a Giampaolo Bertola, sindaco di Camaiore in provincia di Lucca,
è stata sua moglie a ritrovare due bossoli calibro nove nella cassetta della posta della loro abitazione.

«Sono eventi che cominciano a diventare troppo frequenti, dobbiamo dire basta a questa logica antidemocratica e violenta di concepire i rapporti sociali e politici – afferma con
indignazione il presidente Claudio Martini -. Mi sento vicino, e con me sono convinto tutta la Toscana democratica e civile, al sindaco Bertola e a sua moglie, che si é trovata
direttamente coinvolta in questa brutta vicenda. Ora sta a tutti, cittadini e amministratori, società civile e mondo della politica, reagire di concerto a questo sistema che sa tanto,
troppo, di una miscela di terrorismo e malavita organizzata. Non dobbiamo consentire che fatti come questo vengano sottovalutati. Quindi eleviamo la vigilanza democratica, stiamo accanto alle
forze dell’ordine e alla magistratura che sono deputate a svolgere le opportune indagini. E soprattutto facciamo sentire a chi viene vigliaccamente minacciato che non è solo, che non
rimarrà solo».

Dario Rossi

Leggi Anche
Scrivi un commento