Borse, prevale il pessimismo dopo il nuovo tonfo di Wall Stree

Dopo una giornata all’insegna dei rialzi Wall street ieri ha chiuso in forte calo.

Chiarito che il piano di salvataggio dell’amministrazione Bush non eviterà la recessione, il Dow Jones perde il 3,31% mentre il Nasdaq segna un -4,17%.

E il pessimismo rimbalza in Asia, dove Hong Kong perde quasi tre punti percentuali, e poi in Europa con un avvio delle contrattazioni questa mattina tutto in negativo.

La situazione peggiore a Parigi apre a -0,62%, seguita da Londra con -0,54%.

Tiene meglio, anche se è sempre negativa, l’apertura a Piazza affari che si attesta su un 0,40%.

Frena il prezzo del petrolio che dopo la fiammata di ieri oltre i 120 dollari al barile, oggi è sceso a 108 dollari a barile.

Leggi Anche
Scrivi un commento