Berlusconi: «legge Biagi di modernità, va difesa»

Roma – «Difendere l’opera di Marco Biagi significa dare compiuta attuazione alla legge, completare il sistema dei servizi che proteggono chi cerca lavoro, ridurre il prelievo
fiscale e contributivo con particolare riguardo alle parti del salario che sostengono la competitività delle imprese».

Lo ha sottolineato Silvio Berlusconi nel messaggio inviato ai partecipanti alla manifestazione «Dare valore al lavoro».

«La vostra iniziativa ha il merito di avere riunito autorevoli esperti delle più importanti organizzazioni del lavoro e dell’impresa ed esponenti di vario orientamento politico con
lo scopo di difendere quella legge di modernità che e’ stata segnata da ingiustificati conflitti culminati nell’assassinio del suo autore». Berlusconi si dice
«orgoglioso» della conversione in legge «delle intuizioni del professor Marco Biagi. Sono ancora più lieto di constatare che il consenso su questa legge ha superato i
confini della nostra coalizione. E ciò e’ utile per il paese. La recente consultazione tra i lavoratori ha fatto registrare l’assenza di milioni di loro a un protocollo che aveva a sua
volta confermato l’impianto complessivo della legge». La partita comunque «rimane aperta. E’ necessario ridare valore al lavoro attraverso la semplificazione delle regole, la
garanzia di continui investimenti nelle competenze delle persone, il diritto a una giusta retribuzione secondo il principio più lavoro, più guadagno».

Leggi Anche
Scrivi un commento