Barolo e Roero seducono Bordeaux

Barolo e Roero seducono Bordeaux

Anche il Ministro dell’Agricoltura francese visita lo stand. Un Vinexpo ricco di contatti e nuove opportunità di business per i vini di Langa e Roero. Dalla città francese di
Bordeaux, dove si è appena conclusa la fiera internazionale del vino, arrivano le prime valutazioni dei produttori e del Consorzio Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Roero.

“In un periodo in cui il mercato è in flessione ci ha particolarmente sorpreso quanto interesse i nostri vini hanno suscitato tra gli operatori professionali e i buyer”, commenta il
Direttore del Consorzio, Claudio Salaris. “È stato un Vinexpo decisamente positivo, anche oltre le nostre aspettative, ricco di nuovi contatti che ci permetteranno da un lato di
consolidare le quote di mercato nei Paesi dove siamo già presenti, dall’altro di posizionarci meglio nei mercati emergenti”.

Il Consorzio era presente al Vinexpo (21-25 giugno) con dieci importanti cantine del territorio (Alessandria Gianfranco – Cavallotto – Damilano – Ghisolfi Attilio – Molino Mauro – Negro Angelo e
Figli – Fratelli Pecchenino – Fratelli Revello – Antica Casa Vinicola Scarpa – Veglio Mauro) all’interno dello stand istituzionale del Piemonte-Ceip, il Centro estero per l’internazionalizzazione
dei prodotti piemontesi. Lo stand del Piemonte e quello del Consorzio sono stati visitati anche dal Ministro dell’Agricoltura francese, Michel Barnier, e dal Sindaco di Bordeaux, Alain
Juppé. Tutto esaurito alle degustazioni di dieci Barolo e dieci Roero 2005 guidate dal giornalista francese Michel Bettane. Tra i presenti molti sommelier, giornalisti internazionali e
buyer di prodotto.

Leggi Anche
Scrivi un commento