Bardolino (VR): Tour delle “eccellenze del Garda”

Bardolino (VR) – Dal 20 febbraio le eccellenze gastronomiche del lago di Garda vanno in tour: in sette cittadine del Veneto, dell’Alto Adige, della Romagna e del Mantovano
la cucina gardesana interpretata dalla creatività di Isidoro Consolini e Leandro Luppi, i due chef della costa veronese premiati con la prestigiosa stella Michelin, si associa
alla fresca bevibilità e abbinabilità del Bardolino e della sua versione rosata, il Chiaretto.

Il progetto è stato ideato ed elaborato congiuntamente dal Consorzio di tutela del Bardolino e dai due cuochi stellati: Consolini è alla guida del ristorante Al Caval di
Torri del Benaco e Luppi è il patron del ristorante Vecchia Malcesine di Malcesine.

Il concetto di fondo è quello di presentare le tipicità gardesane attraverso una cucina che gioca le carte della leggerezza e che trova accostamento ideale nella
freschezza fruttata e speziata del Bardolino e del Chiaretto.
L’idea è nata ai primi di dicembre durante una precedente fortunata esperienza comune dei due cuochi e del Consorzio bardolinese: Consolini e Luppi furono in
quell’occasione protagonisti delle Giornate gastronomiche di Sorrento e proposero le loro creazioni in abbinamento col Bardolino e col Chiaretto durante la “sfida” coi
colleghi stellati della Campania.

Il successo fu tale che venne logico pensare di dare seguito a quell’avventura: ecco dunque nascere ora un’accoppiata di menù di territorio per presentare ad un
pubblico di appassionati quanto di meglio offre la riviera gardesana in fatto di enogastronomia, sempre in accostamento ai vini della doc del Bardolino.

Due i percorsi di degustazione. Il primo si apre con il “tonno” del lago di Garda (in realtà si tratta di carpa) con misticanza e uova sode, per proseguire con i
ravioli ripieni all’extravergine Garda dop con baccalà sfogliato e salsa di aglio orsino del Monte Baldo e con “il piatto della domenica”: il bollito misto con
la salsa “pearà” e la salsa verde reinterpretati con delicatezza. Il secondo itinerario di degustazione si apre con il pesce persico mantecato all’olio dop del
Garda con croccante di patate limoni canditi e olive, prima di passare ai tortelli pesce di lago con zucca pane e amaretti e al lavarello croccante con germogli di lenticchie e
cappuccino di lievito.
Il tutto accompagnato dal Bardolino Chiaretto Spumante, dal Bardolino Chiaretto in versione ferma, dal Bardolino d’annata e dal Bardolino Superiore.

E per offrire ai presenti la chance di replicare la cena in casa è stato stampato un volumetto contenente le ricette di Isidoro Consolini e Flavio Tagliaferro insieme alle
“istruzioni per l’uso” dei vini della doc Bardolino (il libretto può anche essere ritirato gratuitamente al Banco d’assaggio del Bardolino e del Chiaretto
2008 in programma a Lazise, sulla costa veneta del lago di Garda, domenica 8 marzo).

Sette gli appuntamenti in calendario del tour delle “eccellenze del Garda”: si comincia venerdì 20 febbraio a Dosson di Casier, in provincia di Treviso per poi
continuare il 3 marzo a Bolzano, il 4 a Fontaniva, nel Padovano, il 17 a Peschiera del Garda, nel veronese, il 18 a Castiglione delle Stiviere, nel Mantovano, il 24 a Ravenna e il 25 a
Castelfranco Veneto, nel Trevigiano.

L’iniziativa, organizzata dal Consorzio di tutela del Bardolino, si avvale della collaborazione di Slow Food del Veneto, di Bolzano e di Ravenna e del contributo della Regione
Veneto, nell’ambito della misura 133 del piano di sviluppo rurale 2007-2013.

Leggi Anche
Scrivi un commento