Bar, ristoranti, trattorie e osterie con un servizio in più: l’etilometro!

Bar, ristoranti, trattorie e osterie con un servizio in più: l’etilometro!

Da sabato 13 novembre gli avventori di bar, ristoranti trattorie, osterie e simili troveranno un servizio in più. Con l’entrata in vigore dell’ultima fase del codice della strada nella
parte di contrasto alla guida in stato di ebbrezza, i locali che somministrano alcolici (quindi anche circoli, agriturismi, chioschi, camion e baracchini, enoteche, alberghi, campeggi, fiere,
sagre, feste varie e simili) e la cui attività si protrae oltre la mezzanotte dovranno mettere a disposizione dei clienti i precursori per la rilevazione del tasso alcolemico e affiggere
le tabelle alcolemiche previste dalla nuova normativa.

Le tabelle da esporre in un posto visibile ai clienti sono contenute in manifesti da affiggere congiuntamente e sono corredate di ogni informazione anche sui sintomi correlati ai vari livelli
di assunzione di bevande alcoliche.

Il lavoro di concertazione svolto da Fipe con il ministero della Salute ha consentito una stesura più chiara e fruibile delle stesse tabelle i cui titoli in inglese consentono la
consultazione anche agli stranieri.

All’osservanza di tale obbligo non sono tenuti gli esercizi che non effettuano trattenimenti danzanti e musicali e che cessano la loro attività entro le ore 24, cioè

Le locandine sono fornite dalla Fipe e possono essere scaricate elettronicamente o distribuite in formato cartaceo dalle associazioni territoriali Fipe-Confcommercio a tutti gli associati.

Le 103 associazioni territoriali di Fipe-Confcommercio hanno già messo a disposizione tabelle e precursori per tutti gli associati interessati.

Tabelle e precursori consentono al cliente di affrontare più serenamente la guida ed evitare, in caso di fermo delle forze dell’ordine, di incorrere nelle sanzioni previste per la guida
in stato di ebbrezza. Il limite di legge da non superare per potersi mettere al volante della propria auto per non incorrere in forti ammende in caso di fermi da parte delle forze dell’ordine
è quello di 0,5 grammi di tasso alcolemico.

Per esempio il valore 0,5 corrisponde a 3/4 bicchieri di vino per una donna di 60 chili a stomaco pieno o a poco meno di mezzo litro per un uomo di 80 chili sempre a stomaco pieno. Va
ricordato, tuttavia, che per alcune categorie di conducenti permane il tasso zero di alcol nel sangue per poter guidare.

Le sanzioni prevedono la confisca dell’auto per il consumatore che supera il livello 1,5 di alcolemia. In ogni caso gli esercenti aderenti a Fipe, la federazione leader dei pubblici esercizi,
forti del loro senso di responsabilità sociale e di mediazione diretta con i cittadini, sono in grado di assistere i clienti che dovessero richiedere delucidazioni ed effettuare i test
per calcolare il tasso di alcol nel sangue.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento