Badanti: Adoc, bene bozza accordo su regolarizzazione, pronti a collaborare con Governo

Badanti: Adoc, bene bozza accordo su regolarizzazione, pronti a collaborare con Governo

Secondo la bozza d’accordo tra i ministri Sacconi e Maroni da settembre dovrebbe essere possibile regolarizzare la posizione delle badanti versando i contributi arretrati.

Adoc plaude l’iniziativa e si dichiara pronta a collaborare col Governo per campagne informative dirette alle famiglie. “Bene l’accordo sulla regolarizzazione delle badanti – dichiara Carlo
Pileri, Presidente dell’Adoc – da settembre dovrebbe essere possibile sanare la posizione delle colf irregolari semplicemente versando i contributi arretrati. Una soluzione auspicata dall’Adoc,
si potrebbe mettere fine a un problema sentito da quasi 1 milione di famiglie.

Il lavoro delle badanti è una risorsa importante non solo per l’assistenza che danno a malati, anziani e bambini ma anche per lo Stato che, grazie al loro impegno, riesce a risparmiare
annualmente circa 45 miliardi di euro. Soldi che graverebbero sul bilancio del servizio sanitario qualora tutte le persone assistite dovessero ricorrere esclusivamente alle strutture
ospedaliere.

Se venisse sanata la posizione delle badanti irregolari attualmente operative, inoltre, lo Stato potrebbe incassare oltre 800 milioni di euro dal pagamento di tasse e contributi. Come Adoc siamo
pronti a collaborare con il Governo per campagne e iniziative d’informazione alle famiglie che intendono regolarizzare la posizione delle proprie collaboratrici”.

Leggi Anche
Scrivi un commento