FREE REAL TIME DAILY NEWS

Babele-Italia: Libertà e Democrazia drogate, ognuno fa quel che vuole, cancellati tanti reati

Babele-Italia: Libertà e Democrazia drogate, ognuno fa quel che vuole, cancellati tanti reati

By Giuseppe

3Franco Antonio PinardiDicembre 2014:
pubblichiamo la lettera di un cittadino indignato, un cittadino eccellente che vede la sua Patria scivolare verso un baratro.


Franco Antonio Pinardi non è un semplice cittadino che si lamenta che in Italia va tutto male e che per ogni problema dà la colpa a chi ci governa; è un funzionario dello Stato che ben conosce le Leggi ma è anche un cittadino che, come tutti i cittadini onesti di buona volontà, vorrebbe vivere in uno Stato governato da Leggi più eque. Diritti e doveri devono stare sullo stesso piano, sia per quanto riguarda la Giustizia che per le Tasse, per la detenzione nelle carceri, il rispetto della proprietà e della dignità umana. In pratica Rispetto, da parte dello Stato in primis, e di ogni cittadino, di quanto recita la Costituzione della Repubblica Italiana in vigore (n.d.r. virtuale) dal  27 dicembre 1947, n. 298 – Gazzetta Ufficiale.
Giuseppe Danielli

PRINCIPÎ FONDAMENTALI
(Costituzione della Repubblica Italiana)
ART. 1. –
L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo…
ART. 2. – La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo …
ART. 3. – Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge… È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli…
ART. 4. – La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto…

 

Cugit - Giudici TributariChi è Franco Antonio Pinardi?

Inizio messaggio inoltrato:
Da: Franco Antonio Pinardi
Data: 02 dicembre 2014 06:36:44 CETCav. Franco Antonio Pinardi:

Cari amici e conoscenti, mi scuso per l’arrecato disturbo, ma vi invito a leggere e a divulgare quanto riportato nei sotto elencati link. Quanto leggerete è solo la punta di un iceberg  di mala giustizia che sta mettendo a rischio la  sicurezza e dignità nostra, delle nostre famiglie e dei nostri figli. Io, come sempre, ci metto tutto il mio impegno e devozione ma non è facile combattere con il muro di gomma dell’indifferenza e, proprio come diceva Albert Einstein: il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai delinquenti, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”, vi invito a prendere coscienza di quanto sta accadendo. Grazie e scusate se vi ho rubato qualche minuto.

https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/11727412/Occupare-case-non-sara-piu-reato.html
https://www.tusciaweb.eu/2014/11/abrogato-reato-occupazione-allarme-rosso/
https://www.viterbonews24.it/news/abrogazione-reato-occupazione-abusiva,-pinna:-siamo-in-allarme-rosso_46676.htm

Mentre su tutte le televisioni e sulla stampa si parla di occupazioni, di sgombri forzati, finalmente sono riuscito a far passare la notizia secondo cui con la legge delega di riforma del sistema sanzionatorio del 28 aprile 2014 n.67 i nostri politici quale risposta all’arretrato giudiziario hanno ben pensato di abrogare e depenalizzare i seguenti reati :

a)    atti contrari alla pubblica decenza: vuol dir, ad esempio,  che ora chiunque può espletare i suoi bisogni corporali in pubblico, davanti a minori, donne ecc. ecc…

                               Inoltre la Camera si è espressa in favore dell’abrogazione dei seguenti reati:

Ø  594 : ingiuria –da ora chiunque potrà liberamente ingiuriarvi, ma voi potrete sempre ricorrere all’avvocato perché le forze dell’Ordine   non interverranno più per questo che non è più un reato.

Ø  627: sottrazione di cose comuni: da ora, quale esempio, chiunque potrà appropriarsi, ad esempio, della stampante o del pc, acquistata dalla società di cui è  socio, portandosela a casa per uso personale ed esclusivo, anche se acquistata con i fondi della società

Ø  632: deviazione di acque e modificazione dello stato dei luoghi: è un bel via libera alla protervia che concede, come conseguenza, la possibilità di intervenire, per propri interessi, modificando l’habitat naturale.

Ø  633: invasione di terreni ed edifici – da oggi se possedete un terreno e recandovici, ci trovate accampata una carovana di zingari, non potrete più chiamare la forza pubblica ma, secondo l’illuminata interpretazione del legislatore, potete solo rivolgervi all’avvocato il quale, a vostre spese, avvierà una causa legale per far andare via gli invasori, ma ovviamente, solo quando questa sarà esperita nei previsti tre gradi di giudizio, quindi, considerati i tempi della giustizia civile, “ a babbo morto, a proprietario morto! Ma non è finita se vi recate in ferie e in ospedale e tornado a casa troverete la stessa occupata da ignoti, non potrete più chiamare la forza pubblica ma potrete, come sopra detto, intentare causa agli invasori con tutta una serie di restrizioni assurde. Quindi che senso ha tutta questa polemica sulle occupazioni se di fatto questa legge ne garantirà l’impunità!

Ø  635: danneggiamento – sempre da ora chiunque potrà entrare in un negozio e prendere a calci o rompere quanto in esso contenuto, ad esempio una slot in un bar o altri oggetti contenuti nell’esercizio…..ma il gestore, come sopra, può sempre però chiamare il suo avvocato……

Ø  647: appropriazione di cose smarrite del tesoro o di cose avute per errore o per caso fortuito – se perdete ad esempio il telefono e un terzo lo trova, non ha più l’obbligo di consegnarlo alle forze dell’ordine ma, da oggi, se lo potrà tenere senza alcuna possibile, futura complicazione….

Viene depenalizzato inoltre  falso in atto privato che spalanca le porte a imbroglioni e truffatori e, dulcis in fundo, cosa per cui avete anche voi fatto diversi servizi con Pelazza l’obbligo della marcatura CE, che garantirà totale impunità a chi vendendo giocattoli non a norma, sarà libero di avvelenare i nostri bambini.

Un cordiale saluto

Cav. Franco Antonio Pinardi

 

ParlamentoNota finale:
Le Leggi vngono fatte da Parlamentari che dovrebbero rappresentare il Popolo Italiano, ma siamo così certi che rappresentino il nostro pensiero e tutelino i nostri Diritti, oltre che imporci Tasse, Doveri e Leggi ingiuste?
Giuseppe Danielli
Direttore e Fondatore
Newsfood.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: