FREE REAL TIME DAILY NEWS

Azienda vinicola Donne Fittipaldi: Vino e Arte al 50° Vinitaly

Azienda vinicola Donne Fittipaldi: Vino e Arte al 50° Vinitaly

By

Queste le parole di Maria Fittipaldi Menarini, proprietaria dell’azienda insieme alle sue 4 figlie Carlotta, Giulia, Serena e Valentina:

“L’azienda Donne Fittipaldi nasce casualmente. Il mio ex marito mi lasciò in eredità dei vitigni e noi, al tempo praticamente astemie, abbiamo scoperto che questo vino era ottimo”.

E così nel 2004 nasce l’azienda vinicola, che ad oggi conta 9 ettari di vigneto di proprietà dove sono coltivate 5 etichette: PRIMO SUPERIORE Bolgheri Rosso DOC, DONNE FITTIPALDI Bolgheri Rosso DOC, DONNE FITTIPALDI BIANCO IGT TOSCANA (prodotto dalla gestione di un piccolo vigneto di Sauvignon Blanc), MALAROJA (vitigno 100% Malbec), ed il nuovo LADY F (vitigno 100% Orpicchio).

L’obiettivo è sempre stato quello di produrre vini di grande eleganza e armonia, ma soprattutto capaci di trasmettere tutto il carattere dei grandi nomi bolgheresi, famosi in tutto il mondo per la loro qualità.

“La nostra azienda è un’azienda tutta al femminile, la mia famiglia è un matriarcato essendo io mamma di 4 figlie, per cui mi è sembrato più che naturale chiamarla “Donne Fittipaldi”, primo cognome di mio padre, e valorizzare ancora di più tutto il nostro operato.”

La filosofia dell’azienda Donne Fittipaldi è sempre stata indirizzata al connubio tra il vino e l’arte e, fin dai primordi, si è legata all’artista e amico Giorgio Restelli, in arte Giores, per la realizzazione e progettazione di tutte le sue etichette.

“Io e Giorgio Restelli siamo legati da una profonda amicizia, e sin dal principio si è reso disponibile a collaborare con noi proponendoci lo schizzo per quella che poi è diventata la prima etichetta.

Da lì Giores ha sempre continuato a realizzare le etichette, a studiare nuovi allestimenti per gli stand del Vinitaly e a curare tutta la nostra parte creativa”.

In primis l’idea di “Donne Fittipaldi”, divenuta poi l’immagine dell’azienda stessa, di seguito il progetto ‘Stolen Legs’ dove GIORES trasforma, con un action painting a base di smalti e acrilici, un suo scatto fotografico stampato su tela, costantemente rappresentante la sinuosità femminile.

Con la stessa cifra stilistica ha dato vita all’etichetta del vino presentato lo scorso anno: il Malaroja. In questa occasione l’azienda ha organizzato nel proprio stand l’evento dal titolo ARTE DAL VIVO, nel quale il bodypainter Ennio Bettoni ha rappresentato su 2 corpi di modelle dei vitigni.

Anche nel 2014 l’azienda ha creduto al connubio tra arte e vino e il nuovo progetto è stato affidato all’artista Riccardo Bagnoli, che ha presentato Buio Superiore, l’unione sintonica tra Buio Reale, tema fotografico dell’artista, e Primo Superiore, vino di eccellenza dell’azienda.

Quest’anno, in occasione della 50a edizione del Vinitaly, Donne Fittipaldi ha scelto di collaborare con la Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona.

A 9 giovani artisti è stata  data l’opportunità di esporre nello stand dell’azienda le proprie opere ispirate al tema “Donne, arte e vino”, e due di loro hanno realizzato un opera live durante le prime due giornate di Vinitaly.

“Ho voluto intraprendere questa iniziativa per dare valore e risalto ai giovani artisti e al loro futuro. Mi sento molto legata a questo tema, anche le mie figlie sono tutte giovani e artiste in diversi settori e mi è sembrato un progetto davvero bello e interessante. Nel nostro stand sono stati esposti i lavori che la commissione ha ritenuto più inerenti al tema scelto, e siamo molto felici di tutto questo.”

I partecipanti,  selezionati da un comitato scientifico sono stati premiati ieri sera 10 Aprile 2016, durante l’evento di presentazione ufficiale del nuovo vino di Donne Fittipaldi, il “Lady F”, un Orpicchio bianco in purezza con l’etichetta disegnata da Giores.

L’evento si è svolto presso il prestigioso Hotel Gentleman Of Verona, dove sono state esposte, e successivamente consegnate ai vincitori, le bottiglie Magnum con le etichette disegnate dai giovani dell’accademia di Belle Arti di Verona.

Chiara Danielli
Redazione Newsfood.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: