Austria, caso-Fritzl: qualcuno conosceva il segreto del mostro

Qualcuno conosceva l’inconfessabile segreto di Joseph Fritzl, l’ingegnere 73enne che ha stuprato e recluso per 24 anni la figlia e quattro suoi figli in uno scantinato di Amstetten, in Austria.
E’ questa, secondo quanto riportato dal quotidiano online Bild, l’ipotesi degli inquirenti che stanno indagando sulla terribile vicenda.

Il responsabile delle indagini Franz Polzer ritiene che qualcun’altro nella famiglia Fritzl sapeva della doppia vita del pensionato, probabilmente uno dei figli di Elisabeth. Si tratterebbe
della stessa persona che avrebbe fatto la soffiata che ha portato la polizia a smascherare il mostro. Joseph Fritzl, inoltre, secondo gli inquirenti austriaci potrebbe essere coinvolto
nell’omicidio di Martina Posch, una ragazza 17enne trovata cadavere 22 anni fa sulle sponde del lago di Mondsee, nell’Alta Austria. La moglie dell’ingegnere all’epoca gestiva un alberghetto
della zona.

Austria, caso-Fritzl: qualcuno conosceva il segreto del mostro

Leggi Anche
Scrivi un commento