Aumenta l'uso del cellulare alla guida, le multe anche

 

Direct Line con l’ausilio della società di ricerche inglese PCP Market Research ha di recente osservato il comportamento dei guidatori in undici città inglesi e ha
rilevato in una sola settimana di osservazione ben 520 guidatori al telefono senza auricolare nonostante in Inghilterra sia da poco aumentata a 60 sterline la multa per questo tipo di
infrazione. Anche in Italia tuttavia il Centro Studi e Documentazione Direct Line ha raccolto dati particolarmente preoccupanti proprio mentre vengono inaspriti gli importi delle multe
per chi parla al cellulare mentre guida (70 euro la multa minima e sei mesi di sospensione della patente).

Nel solo mese di marzo 2007 ad esempio la Polizia Stradale ha emesso 4.591 contravvenzioni per mancato uso di auricolare o vivavoce, ben il 22% in più rispetto allo stesso
periodo del 2006: 3.765 le multe staccate nel marzo dell’anno passato; un numero in crescita sensibile anche rispetto al 2005 dove per lo stesso motivo erano state comminate 3.254 multe
( 41% nel 2007 rispetto al 2005). Si tratta di una tendenza registrata già nel 2006: le contravvenzioni per mancato uso di vivavoce o auricolare erogate lo scorso anno dalla
Polizia Stradale avevano toccato quota 40.349 con un incremento del 105% rispetto alle 36.517 del 2005. Il costo complessivo per i conducenti a causa di questa infrazione è stato
di 201.745 punti della patente.

Proprio nel 2006 il Centro Studi e Documentazione Direct Line aveva già rilevato attraverso un’indagine commissionata all’Istituto Nextplora che solo la metà dei guidatori
italiani dispongono di un auricolare da usare in auto e meno del 20% si sono dotati di un impianto vivavoce.

L’utilizzo del cellulare al volante è una delle infrazioni più frequenti in Italia. Il problema sta nel fatto che gli italiani come gli inglesi non sono consapevoli dei
pericoli che comporta l’uso del cellulare alla mano mentre si è alla guida. È necessaria una vera azione di educazione e informazione perché i rischi sono molto
elevati come dimostra anche una ricerca che abbiamo affidato recentemente al centro britannico Transport Research Laboratory (T.R.L.) che si occupa di test sulla sicurezza stradale;
parlare al telefono cellulare mentre si è al volante può essere ancora più pericoloso della guida in stato di ebbrezza. Guidare con la massima prudenza abbassa i
fattori di rischio per chi guida e per tutti i cittadini ed è anche il modo migliore per risparmiare sull’assicurazione auto il cui prezzo dipende in modo diretto dai rischi
rappresentati dai comportamenti degli automobilisti. Questo il commento di James Brown amministratore delegato di Direct Line.

nomulte.it

 

Leggi Anche
Scrivi un commento