Dispositivo T- Red: ai semafori sulla cassanese a Segrate il giudice di pace di Milano accoglie il ricorso

In data 1 settembre 2008 è stata resa pubblica la sentenza del Giudice di Pace di Milano, Sez IX Civile, in merito al ricorso presentato da un cittadino di Milano che aveva
ricevuto, tra le decine di migliaia comminate dalla Polizia Municipale di Segrate, una contravvenzione rilevata il 30 novembre 2006 con il dispositivo T-Red applicato ai semafori degli
incroci sulla strada provinciale Cassanese.

Il Giudice di Pace, sulla scorta della audizione di un teste, dopo ampia istruttoria, ha rilevato che non vi fosse alcuna documentazione che provasse il corretto funzionamento del
dispositivo e, come sottolinea sempre il magistrato nella sentenza… “la dichiarazione di non corretto funzionamento della apparecchiatura di rilevazione avrebbe come
conseguenza diretta la necessità di annullamento dei verbali emessi per le violazioni rilevate dalla stessa..”

Per tali motivi ha accolto il ricorso del cittadino che era assistito dall’avvocato Gian Clemente Benenti del Foro di Milano, con il patrocinio della Federconsumatori Milano, e ha
annullato il provvedimento opposto.

Leggi Anche
Scrivi un commento