Assistenza fiscale: il sistema sanzionatorio per intermediari, Caf, professionisti e sostituti d'imposta

L’Agenzia delle Entrate ha reso noto che il sistema sanzionatorio è stato reso più razionale per le infrazioni commesse dai soggetti abilitati alla trasmissione telematica delle
dichiarazioni, presentate da dipendenti, pensionati e imprese ed in particolare per intermediari, Caf, professionisti e sostituti d’imposta.

Ravvedimento operoso
Vi si può ricorrere sia nei casi di tardiva trasmissione telematica delle dichiarazioni da parte dei soggetti incaricati, che per il rilascio del visto di conformità e
dell’asseverazione in maniera infedele, incluse le violazioni commesse dai sostituti nell’attività di assistenza fiscale.

Violazioni ripetute e particolarmente gravi
Nel caso di violazioni particolarmente gravi e reiterate commesse dai citati soggetti non è previsto alcuno sconto.

Direzioni regionali dell’Agenzia delle Entrate
Per determinate violazioni come il rilascio del visto di conformità e dell’asseverazione in maniera infedele, o di infedeltà della certificazione tributaria rilasciata, i Caf, i
sostituti d’imposta ed i professionisti potranno vedersi contestare e irrogare determinate sanzioni, di entità variabile a seconda delle condizioni riscontrate.

Responsabilità solidale
Il Caf per il quale ha operato il trasgressore e’ obbligato in solido con il trasgressore che ha agito per il centro stesso.

Leggi Anche
Scrivi un commento