Arriva la dieta intelligente: mangi a sazietà e non prendi peso

Arriva la dieta intelligente: mangi a sazietà e non prendi peso

Una dieta intelligente, in grado di dare soddisfazione e sazietà, senza tuttavia far salire di peso.

Questo l’oggetto di una ricerca dell’Università di Aberdeen (sezione Rowett Institute of Nutrition and Health) in Gran Bretagna, diretta dal professor Julian Mercer.

Come spiegano gli scienziati, la dieta intelligente si basa sull’asse cibo-intestino cervello.

Alcuni cibi, con dosi significative di proteina, provocano nel consumatore una sensazione di sazietà più rapida: in questo modo, il cervello ferma la nutrizione prima. Il team di
Mercer vuole sfruttare tale principio, pensando ad una linea di alimenti, che diano una percezione di pienezza rapida, stimolando così la perdita di peso (o almeno, non la sua crescita).

Così si esprime Mercer: “Sappiamo che ci sono alcune diete che consentono di mangiare fino a quando non ci si sente pieni, ma in realtà si consumano meno calorie di quanto si
potrebbe altrimenti”.

Nonostante le finalità più che meritevoli, la dieta intelligente del gruppo di Aberdeen non incontra consensi unanimi. Secondo gli oppositori, in particolare, il cibo speciale
(che sazia ma non fa ingrassare) potrebbe essere in realtà un prodotto modificato chimicamente o/o geneticamente, dagli effetti non totalmente prevedibili.

Fonte: “A diet to feel full, lose weight”, The Times of India, 13/08/010

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento