Arriva il caldo, volano i consumi di gelato

Arriva il caldo, volano i consumi di gelato

La prima vera ondata di caldo provoca la crescita dei consumi di gelato, i cui livelli toccano il massimo dall’inizio del 2012.

A dirlo è la Coldiretti, che spiega però come il fenomeno non si limiti ad un aumento di consumo. Il successo del gelato è infatti legato alla varietà ed alla
qualità dell’offerta. Il gelato d’Italia è infatti presente in oltre 600 gusti ed in circa 36.000 gelaterie artigianali.

Tra le varietà più amate, quelle basate sui sapori locali e prodotte con materia prima del territorio, in primis il latte. In alcuni casi, il desiderio di qualità verso
tale alimento porta all’impiego esclusivo di latte di prima qualità o di agri gelaterie, costruite vicino alle stalle.

In base alle stime economiche, l’estate 2012 vedrà gli abitanti del Belpaese spendere in gelato circa 2,5 miliardi di Euro. In cima alla classifica dei desiderati, cioccolato, nocciola,
limone. Bene (anche se in posizioni più arretrate) fragola, crema e stracciatella. Risultati interessanti anche per sapori locali, come il Bergamotto od il pistacchio di Bronte.

Flop assoluto per il puffo, considerato il gusto “artificiale”, e perciò disprezzato, per definizione.

FONTE: Coldiretti

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento