Armageddon: nasce in Gran Bretagna la birra più alcolica del whisky

Armageddon: nasce in Gran Bretagna la birra più alcolica del whisky

La Gran Bretagna è terra della birra: i suoi maestri sfornano varietà di livello, i suoi abitanti la consumano in abbondanza, specie nella visita quotidiana al pub.

Perciò, è giusto che la terra d’Albione offra quella che è attualmente la birra più alcolica del mondo, capace di superare anche il Whisky.

Arriva infatti da Brewmaster, birrificio della Gran Bretagna Armageddon, birra capace di vantare un percentuale di alcol elevatissima

Impressionante di per sé, la bevanda diventa ancora maggiore se comparata alle altre.

Come spiega il sito specializzato Brand Channel, una “normale” Coors leggera ha
una percentuale di alcol del 4,2%, una Sam Adams Boston Lager del 4,8%, la famosa Budweiser arriva al 5,8%. Tutte ben dietro ad Armageddon, che mette sul piatto (anzi nel bicchiere) una
percentuale del 65%.

Per capire meglio, ecco i dati di alcolici pesanti come vodka (40% di media) e whisky (50 – 60%).

Stesso concetto, diverso sistema di paragone: una Armageddon da 330 ml contiene 22 unità di alcol, quanto 10 pinte della Carlsberg.

Soddisfatti i produttori, che hanno battuto i precedenti pesi massimi della categoria, la tedesca Schorschbock (tasso alcolico del 40%) e la connazionale Brewdog, con un tasso alcolico del 55%.

Inoltre, ricordano gli stessi al Daily Mail, la birra va bevuta in
piccole dosi, a temperatura bassa: così facendo, si assapora una birra dolce, luppolata, con note evidenti di malto e lievito.

La birra Armageddon viene venduta in bottiglie da 33 cl al costo di 80 sterline, circa 129 Euro. E, se gli acquisti in patria rimangono modesti, arrivano ordinazioni da Australia ed altri Stati
a cultura anglosassone.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento