Appalti nelle pulizie, le nuove disposizioni del Ministero

Nel Consiglio dei Ministri odierno é stata emanata una disposizione su proposta del Ministero del Lavoro e della Previdenza sociale che dà attuazione all’impegno assunto dal
Ministero in sede di stipula tra le parti del contratto nazionale del settore pulizie.

Tale norma esonera le imprese che subentreranno in appalti di pulizie dagli obblighi previsti dalla normativa in materia di licenziamenti collettivi nei confronti dei lavoratori già
impegnati nelle stesse attività, qualora si assicurino a tali lavoratori le condizioni contrattuali previste dai contratti CCNL di settore, stipulati dalle organizzazioni sindacali
comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.

Leggi Anche
Scrivi un commento