Finanziaria 2008, 250milioni in tre anni per i pendolari della Regione Lazio

Roma – Risolvere i problemi del pendolarismo, delle categorie più deboli e dei collegamenti con le Isole Pontine, questi alcuni degli obiettivi dello sforzo da parte della Giunta
Marrazzo che ha inserito nella Finanziaria 250 milioni di euro in tre anni che serviranno per cercare di migliorare le condizioni di viaggio di chi si sposta per lavoro e per facilitare la
circolazione degli utenti sul territorio della Regione.

Continua in questa direzione la cura del ferro e lo sforzo per agevolare gli spostamenti di quanti, ogni giorno, si recano sul posto di lavoro utilizzando i mezzi di trasporto regionali.

All’assessorato alla Mobilità passano, inoltre, le competenze dirette per i collegamenti con le Isole Pontine.

«Il trasferimento all’interno dei servizi minimi regionali dei collegamenti con le isole di Ponza e Ventotene – ha dichiarato l’assessore regionale alla Mobilità Franco Dalia –
offre ampie garanzie ai lavoratori del settore e restituisce serenità ai cittadini delle Isole Pontine che, nei giorni scorsi, avevano temuto l’interruzione del trasporto dei beni di
prima necessità, come gas, merci e alimenti, proprio nel periodo delle feste. Un provvedimento fondamentale e necessario che si inserisce nel quadro più generale di riordino del
trasporto marittimo, anche in vista delle prossime scadenze dei contratti di servizio con la società della Tirrenia Caremar».

Agevolazioni, infine, per gli over 70, per gli invalidi civili e di guerra che percepiscono una pensione sotto i 15 mila euro lordi: per tutti il trasporto pubblico sarà gratuito. Otto
milioni di euro in finanziaria serviranno a garantire la copertura economica. Uno sforzo notevole che si unisce allo sconto del 10% per gli studenti.

«Una piccola grande cosa – ha commentato l’assessore Dalia – che conferma la nostra attenzione alle categorie più deboli. Si tratta in questo senso di un riconoscimento alla vita
attiva della società. Voglio a tale proposito ringraziare – ha proseguito Dalia – il comune di Roma, l’assessorato del comune alla Mobilità, Atac, Trambus, Metro, Cotral e tutti
gli ultrasettantenni della nostra Regione, in particolare quelli che, per una vita, hanno lavorato all’interno di queste aziende».

Leggi Anche
Scrivi un commento