Al via la procedura telematica cancellare le ipoteche a garanzia dei mutui

Dal 5 novembre è stata avviata in via sperimentale la procedura telematica per l’invio delle comunicazioni di cancellazione delle ipoteche iscritte a garanzia dei mutui da parte di
banche, società finanziarie ed enti di previdenza.

In attesa che la procedura diventi obbligatoria (dal 1 marzo 2008), l’Agenzia del Territorio ha riassunto nella circolare n. 2 dell’8 novembre le novità ed ha fornito istruzioni e
chiarimenti in merito a:
– attività propedeutiche che il soggetto creditore deve svolgere ai fini della verifica, da parte dell’Ufficio dell’Agenzia competente, sulla effettiva provenienza della comunicazione:
nomina dei “soggetti legittimati” (mediante un apposito “atto-nomina”, sottoscritto dal legale rappresentante o da altro soggetto munito di idonei poteri) e dei “soggetti abilitati”
(individuati dai soggetti legittimati) alla sottoscrizione ovvero alla trasmissione della comunicazione;
– contenuto delle comunicazioni secondo quanto indicato nelle specifiche tecniche di cui all’allegato “A” del Provvedimento 9 ottobre 2007 e contenenti, in particolare, il Datore di Ipoteca, il
Creditore ed il Debitore;
– trasmissione e ricezione delle comunicazioni: una volta predisposta la comunicazione, il soggetto abilitato provvede ad effettuare l’invio secondo le modalità tecniche previste
nell’allegato al suddetto provvedimento;
– esame delle comunicazioni: l’Ufficio provvede giornalmente a verificare le comunicazioni telematiche inviate e, nel caso di esito positivo dei controlli, le comunicazioni stesse vengono
inserite nell’apposito registro per le cancellazioni delle relative ipoteche.

Agenzia del Territorio, circolare n. 12 dell’8 novembre 2007
Scarica il documento completo in formato .Pdf

Leggi Anche
Scrivi un commento