Al via i lavori alla stazione di Biella

Biella – Sono partiti questa mattina, lunedì 21 aprile 2008, gli interventi per il potenziamento della stazione di Biella, alla posa della prima pietra erano presenti
l’assessore regionale ai Trasporti, Daniele Borioli, l’assessore ai Trasporti della Provincia di Biella, Marco Abate e i rappresentanti di RFI e Trenitalia.

I lavori sono frutto di una convenzione tra la Regione Piemonte e RFI che hanno finanziato al 50%, per un totale di oltre 7 milioni di euro, due interventi:

– realizzazione del sistema ACEI (Apparato Centrale Elettrico a pulsanti di Itinerario). Un apparato moderno che consente una gestione più dinamica della circolazione dei treni e di
sostenere livelli di traffico maggiori, aumentando la sicurezza e la regolarità dei convogli.

– allungamento del marciapiede della stazione e realizzazione del sottopasso.

Due interventi di miglioramento infrastrutturale della stazione che, in diversi incontri, la Provincia di Biella aveva indicato come prioritari per il suo territorio.
«Un percorso – spiega l’assessore Borioli – che scaturisce da uno stretto confronto con la Provincia di Biella e le Ferrovie e che non è stato facile mettere in piedi. L’obiettivo
è modernizzare il sistema di collegamento biellese e fare il primo passo per migliorare la qualità della stazione e, quindi, della vita dei pendolari. Mi auguro – conclude Borioli
– che questo sia il primo esempio di una collaborazione, anche finanziaria, con le Ferrovie che possa ripetersi in altre realtà piemontesi».
La convenzione con le Ferrovie era nata dopo una serie di incontri tra la Regione Piemonte e la Provincia di Biella in cui si era palesata la necessità di intervenire per migliorare la
situazione del trasporto ferroviario biellese in generale, e delle infrastrutture della stazione in particolare.

Soddisfatto anche l’assessore Abate: «I lavori che iniziano alla stazione di Biella – commenta – rappresentano simbolicamente la rinascita delle ferrovie del nostro territorio. Erano 30
anni che non c’era più un intervento. Ringrazio la Regione Piemonte per aver permesso l’avvvio di questo ammodernamento tecnologico che certamente porterà benefici agli utenti e
ai pendolari. Sono previste sette fasi nelle lavorazioni per permettere ai cittadini il minor disagio possibile» .
I cantieri, che verranno articolati in diverse fasi in modo da garantire all’utenza di avere sempre almeno due binari attivi, dovrebbero concludersi entro la fine del 2009, mentre il ssistema
ACEI entrerà in funzione per l’estate del 2010.

Leggi Anche
Scrivi un commento