Via libera della Giunta al treno Formia-Gaeta

Roma – Via libera alla riattivazione della linea ferroviaria Formia-Gaeta e all’eliminazione dei passaggi a livello lungo la ferrovia regionale «ex concessa» Roma-Civita
Castellana-Viterbo, la Giunta regionale ha approvato il programma di interventi su «Infrastrutture ferroviarie e Centri merci» previsto nell’Accordo di programma quadro 2:
«Trasporti e Centri Intermodali».

La riattivazione della linea ferroviaria Formia – Gaeta, passeggeri e merci, per un investimento di 26 milioni di euro, si inquadra nel progressivo recupero delle linee ferroviarie dismesse e
che oggi riacquistano significato per lo sviluppo della mobilità sostenibile. L’intervento, finalizzato anche al progressivo miglioramento della mobilità nel Sud Pontino,
consentirà modalità di trasporto più rapide, spostamenti meno costosi e tempo più sicuri.

Il progetto prevede il ripristino di un tracciato di circa 9 km a binario unico, la riattivazione della sede ferroviaria nella tratta Centro Intermodale – Gaeta Centro con adeguamento del
tracciato; la realizzazione della nuova stazione di Gaeta e di 3 fermate intermedie con relativi parcheggi di scambio; l’ elettrificazione della linea da Gaeta Centro a Formia e la
realizzazione degli impianti di segnalamento e sicurezza. Sulla linea sono previsti 3 treni ogni ora per senso di marcia e una velocità commerciale di circa 60 km/h.

L’accordo di programma prevede inoltre l’eliminazione dei passaggi a livello e l’esecuzione di opere alternative lungo la ferrovia regionale «ex concessa»Roma – Civita Castellana –
Viterbo, attraverso un doppio intervento il cui importo ammonta a 4 milioni e 100 mila euro nel primo caso e a 5 milioni nel secondo.

Il doppio intervento consentirà di eliminare 8 passaggi a livello carrabili pubblici tra Civita Castellana e Fabrica di Roma. La realizzazione di entrambi gli interventi favorirà
il miglioramento dei servizi extraurbani, della sicurezza e della regolarità del servizio.

«Interventi concreti – commenta il Presidente Marrazzo – per favorire lo sviluppo e per migliorare la qualità della vita di migliaia di pendolari. I lavori per riattivare entro la
linea ferroviaria Formia-Gaeta che partiranno tra un mese per concludersi nel 2010, e gli interventi per la modernizzazione della Roma-Civita Castellana-Viterbo sono il segno di
un’Amministrazione sensibile alle richieste che vengono dal territorio e che lavora per la sua crescita.».

«Stiamo cambiando il volto della Regione Lazio e la vita dei pendolari – ha dichiarato l’assessore alla Mobilità della Regione Lazio, FrancoDalia – mettendo in atto un rivoluzione
nel settore del Trasporto pubblico. Stiamo mettendo mano al sistema infrastrutturale – ha prosegui topo Dalia – come nessuno faceva oramai da almeno quindici anni e questo deve essere ben
chiaro a tutti».

All’interno dello stesso Accordo di Programma sono, infine, previsti: un Nodo di interscambio logistico con parcheggio a raso nel comune di Roma, in località Lunghezza, per un importo
pari a 1milione e 400 mila euro, un Nodo di interscambio logistico con parcheggio interrato presso la Stazione Ferroviaria di S. Marinella, per una spesa di 1 milione e 800 mila euro e un
sottopasso Ferroviario in località Carrara a servizio della Stazione Ferroviaria di Latina, area «Monti Lepini» il cui importo ammonta a 660 mila euro.

Leggi Anche
Scrivi un commento