Al Cnr si confondono scienza e fede?

Al Cnr si confondono scienza e fede?

Roma – La memoria di cio’ che successe a Galileo Galilei deve essere svanita perche’ ci ritroviamo il prof. Roberto de Mattei alla vicepresidenza del Consiglio nazionale delle ricerche
(Cnr), l’ente che avrebbe il “compito di svolgere, promuovere, diffondere, trasferire e valorizzare attivita’ di ricerca nei principali settori di sviluppo delle conoscenze e delle loro
applicazioni per lo sviluppo scientifico, tecnologico, economico e sociale del Paese”.

Il prof. De Mattei, laureato presso la facolta’ di Scienze Politiche, promotore del centro culturale “Lepanto” (1), e’ stato nominato a tale carica dal Consiglio di amministrazione del Cnr
stesso, ed e’ un difensore dei valori della civilta’ cristiana, il che merita il nostro rispetto. Ma che c’azzecca la fede con la scienza? Ci poniamo l’interrogativo perche’ il prof. De Mattei ha
scritto un libro dal titolo “Evoluzionismo. Il tramonto di una ipotesi“, che ripropone le tesi creazioniste, della serie Dio creo’ l’uomo… ecc.

Il Cnr e’ un ente di ricerca scientifica, che dovrebbe essere alieno da dogmi di qualsiasi natura, pero’ ai suoi vertici ha, come detto, un rappresentante, il prof. De Mattei, le cui tesi
cozzano, a nostro modesto parere, con la natura stessa del Cnr. Perche’ mai il Consiglio di amministrazione del Cnr lo ha nominato vicepresidente e perche’ ne viene finanziato il libro e se ne
ospita il relativo convegno? Che carattere di scientificita’ ha tutto questo? Di questo passo torneremo alle processioni… contro la peste. Non scherziamo, visto che un paio di anni fa in
Lombardia fu fatta una processione per invocare la pioggia. Mala tempora currunt!  
  
Primo Mastrantoni, segretario Aduc

1. Lepanto e’ la localita’ del mar Mediterraneo dove, nel 1571, la flotta cristiana della Lega Santa sconfisse quella musulmana dell’Impero Ottomano.

Leggi Anche
Scrivi un commento