LA SVIZZERA DICE NO AI MINARETI

LA SVIZZERA DICE NO AI MINARETI

Gli svizzeri non vogliono fare la fine dei pellerossa, vogliono mantenere orgogliosamente i quattro cantoni: plurilingue e multietnici ma Svizzeri, con regole Svizzere!
Non si tratta di essere xenofobi o razzisti.
E’ semplice difesa dei propri diritti e delle proprie tradizioni.
Ed è anche una questione di giusto “equilibrio”.
Accogliere un ospite in casa, significa rispettarlo ed avere per lui le attenzioni che merita. Non significa però “sconvolgere” le proprie abitudini ed il proprio modo di vivere per
doversi adeguare alle regole di chi viene ospitato.
Una famiglia di quattro persone che abita in una casa con 5 stanze può accogliere un ospite, due al massimo (per qualche giorno) ….non ne può ospitare di più…per
più tempo.
Non si può pretendere che il padrone di casa debba far costruire un secondo, o un terzo bagno. Allargare il garage per fare posto all’auto dell’ospite.
Acquistare un altro televisore o lasciare che i suoi figli piantino la tenda nel giardino.

Anche la persona più tranquilla, rispettosa e paziente ha un livello di sopportazione che, più è alto, più è grande l’effetto contrario.

Una persona normalmente intollerante ed irascibile non fa paura. Un “buono”, al quale saltano i nervi per soprusi subiti…è meglio stargli alla larga!

Dice Il Ministro Luca Zaia:
“Mi chiedo quale sarebbe il risultato se un referendum come quello svizzero si fosse  fatto qui. Non dico in Padania, ma anche in Italia. Sono questi i risultati che portano la Lega al
governo. Nel senso che la sintonia con quel che pensa e sente il popolo, noi l’abbiamo da sempre, basta leggere il nostro programma.”
Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento