Agricoltura – L’Assessore Camandona: “Ben vengano le segnalazioni del Wwf e della Comunità Europea, ma il mondo agricolo non può rimanere senza prodotti”

Agricoltura – L’Assessore Camandona: “Ben vengano le segnalazioni del Wwf e della Comunità Europea, ma il mondo agricolo non può rimanere senza prodotti”

Vercelli – Sulla questione apparsa sui giornali in relazione al potente insetticida che distruggerebbe ogni forma di vita acquatica nelle risaie si segnala l’intervento di Massimo
Camandona.

In una nota l’Assessore all’Agricoltura sottolinea che “la scelta di eliminare sostanze potenzialmente pericolose e di promuoverne altre in alternativa per la difesa delle colture agricole
è sicuramente un aspetto positivo per il futuro di un settore importante per l’Italia quale quello dell’agricoltura di qualità. Su questo aspetto non si discute. Al tempo stesso
però si rendono necessarie novità legislative che intervengano a disciplinare il settore degli insetticidi e delle sostanze utilizzate per preservare le colture.

Non sono più tollerabili preavvisi di sei mesi, nella migliore delle ipotesi. Prendiamo ad esempio il prodotto utilizzato per la lotta al Brusone, il Peam. Si potrà acquistare
fino a novembre 2009 e utilizzare fino a marzo 2010, periodo in cui non si impiega nelle risaie. Ma a questo punto mi domando, se poi dovesse essere rimosso dal mercato? Sarebbe davvero un
problema insanabile per le nostre risaie.

Ben vengano quindi le segnalazioni del Wwf e gli interventi della Comunità Europea, ma il mondo agricolo non può certo rimanere senza prodotti. Ci vuole molta più chiarezza
e celerità negli interventi, in modo tale che gli agricoltori possano pianificare nel migliore dei modi la loro attività”.

Leggi Anche
Scrivi un commento