FREE REAL TIME DAILY NEWS

Agricoltura: La sospensione dei neonicotinoidi sarà prorogata per l’anno agricolo 2010

Agricoltura: La sospensione dei neonicotinoidi sarà prorogata per l’anno agricolo 2010

By Redazione

Bologna – I neonicotinoidi considerati responsabili della moria di api degli anni scorsi saranno sospesi anche nella prossima campagna agraria. Lo ha annunciato il ministro delle Politiche
agricole Luca Zaia, a margine del salone Sana a Bologna.   

“Confermo ufficialmente, perché si è chiusa la commissione convocata questa mattina – ha spiegato – che i neonicotinoidi saranno sospesi anche per la prossima annata agraria”. Zaia
ha sottolineato che in questa annata, con i prodotti sospesi, ci sono state solo due segnalazioni di moria di api, contro decine e decine di segnalazioni delle campagne precedenti.

“I neonicotinoidi – ha detto ancora Zaia – sono prodotti che si utilizzano per la concia del mais, quindi dovremo avviare questo percorso comune con l’industria chimico-farmaceutica per parlare
di prodotti e di pratiche alternativi. Non possiamo rinunciare ai nostri 72 mila apicoltori a al milione e 200 mila alveari che abbiamo in
Italia”.                     

“Una decisione che, inevitabilmente, comporta danni significativi prima di tutto all’intero comparto agricolo, oltre che alle nostre aziende”. Così il presidente di Agrofarma Luigi
Radaelli esprime “sorpresa e delusione” per le dichiarazioni del ministro Zaia sulla sospensione dei neonicotinoidi, ritenuti responsabili del fenomeno della moria delle api, anche per la
prossima annata agraria.  

“Questo anche in ragione del fatto che non siamo ancora a conoscenza delle nuove evidenze scientifiche che hanno portato a questa decisione” sottolinea poi il presidente dell’Associazione
nazionale imprese agrofarmaci che fa parte di Federchimica. Tuttavia, annunciano le imprese degli agrofarmaci, “continua la nostra disponibilità, già da tempo dichiarata, a
collaborare per la ricerca di soluzioni in grado di consentire la convivenza di agricoltura e apicoltura”.   

“Siamo da tempo disponibili – conclude il presidente di Agrofarma – all’avvio di un percorso comune in grado di salvaguardare contestualmente agricoltura e apicoltura. Le proposte avanzate dal
Ministro sono da noi condivise, tanto da averle anticipate già da tempo, è giunto il momento di porre fine alle dichiarazioni e di avviare una concreta collaborazione”.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: