Agricoltura: Arriva Rxgrains, la tecnologia Rx che legge la qualità dei cereali

Agricoltura: Arriva Rxgrains, la tecnologia Rx che legge la qualità dei cereali

Si chiama Rxgrains, è stata sviluppata da Paolo Berzaghi docente dell’Università degli Studi di Padova grazie a Pioneer Hi-Bred Italia che ha finanziato il progetto; si basa sulla
spettrografia a trasmittanza che, sfruttando le proprietà dei raggi infrarossi e la loro interazione con la granella, è in grado di fornire la lettura della composizione chimica e
nutrizionale dei raccolti.

Questo strumento, finora applicato sulle macchine mietitrebbie, ora può essere utilizzato nei magazzini di conservazione dei cereali e nelle industrie alimentari, permettendo
velocità di analisi, bassi costi ed elevata affidabilità.

A beneficiare di questa rivoluzionaria tecnologia sono innanzitutto gli agricoltori che possono conoscere in tempo reale il livello di qualità del raccolto, ma anche l’industria alimentare
che, conoscendo le caratteristiche del prodotto che arriva dai campi, ha la possibilità di creare partite omogenee di qualità elevata, lavorabili con maggior efficienza e con
migliori risultati finali.

Vantaggi infine anche per il consumatore finale che avrà garantito il controllo della qualità, non solo sull’alimento finito, ma su tutta la massa del prodotto di partenza che viene
utilizzato.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento