“Acai Berry” pare che renda 10.000.000 di EURO al giorno

“Acai Berry” pare che renda 10.000.000 di EURO al giorno

Newsfood ha ricevuto almeno 200 commenti di persone che si sentono truffate, quindi significa che sono sicuramente molte migliaia quelli che sono caduti in questa tela di ragno.
Noi non possiamo fare altro che dare voce a queste lamentele  e richiedere l’intervento di un Avvocato esperto.

Sì, confermiamo la ns promessa:
Pubblichiamo il commento di Andrea e lanciamo un appello ad uno Studio Legale, esperto in Diritto commerciale internazionale e acquisti on line via internet a fornire un parere ed alcuni
consigli per coloro che si trovano invischiati in quella che viene chiamata la -Acai la “truffa” dell’estate- e se c’è reato, chiediamo l’intervento di chi è preposto alla tutela
del povero cittadino.
Lo Studio Legale verrà ricompensarlo con un banner gratis su Newsfood fino a fine anno
 e garantendo almeno 500.000 impressions.

5 domande all’Avvocato
– E’ una truffa o solo pubblicità ingannevole?
– L’ordine via internet con clausole scritte in inglese, è valido?
– Cosa si deve o si può fare per limitare i danni?
– A cosa si va incontro se non si disdice l’ordine?
– Quali sono i consigli?

Ecco il commento di Andrea del 2009-09-14 16:11:36
(che pare ben informato)

Bene ci sono cascato e ho rimediato in 24 ore.
1 pur avendo smanettato su internet in ricerca di notizie mi sono limitato a condurre una ricerca scientifica, legata alle effettive qualità del prodotto naturale.
2 mi sono lasciato prendere dalle indicazioni dettagliate dialcuni siti che per mio conto sono stati redatti dalla ditta stessa che li vende … attenti tutti quindi
3 l’acai l’ho trovato sponsorizzaato da persone e da siti a mio parere attendibili ( fare tesoro di questa esperienza !!! )
4 l’ultimo plagio è stato quello del sito di promozione che per quanto presetasse testimoni più o meno veritieri ho pensato che per una questione d privacy le storie almeno erano
vere.
5 qualche altro sito che ha accettato di pubblicizzare ne ha testato le qualità in certi casi esaltandole!
6 COLPA MIA non ho voluto star li a leggere i termini mai più pensando a quanto bene è stata orchestrata la cosa.

7 LA COSA è LEGALE , NON C’è NESSUNA TRUFFA ! LA COLPA è NOSTRA CHE ABBIAMO ACCETTATO I TERMINI ! Termini che sicuramente rasentano sconfinano in parte il “legale” ma che noi
tutti che ci siamo cascati … ABBIAMO ACCETTATO.

8 quanto legale sia il fatto ( ancora mai messo in evidenza da nessuno ) che la Trading Planet LTd. si arroga il diritto di cambiare i contenuti del prodotto e soprattutto il prezzo non lo so (
ci vorrebbe un avvocato del diritto internazionale Europeo in questo senso … ma nel frattempo paghiamo? ) Quel che è peggio è che se non date disetta telefonando e facendovi
dare il numero di disdetta e non glielo comunicate per iscritto con raccomandata ricevuta di ritorno, Questi hanno tutto il DIRITTO di turlupinarvi il portafoglio. E credo per quanto scritto nei
termini che anche se la vostra carta prepagata è vuota o bloccata loro vi chiederanno di far fronte al vs. impegno fino a che non ne darete disdetta!!! Potrebbero chiedervi gli arretrati
visto che vi hanno chiesto mail e num di tel…. che non usano ma potrebbero farli usare ad un legale.

9 Questi sono molto … MOLTO … organizzati , vivono a Barcellona, hanno le fabbriche nei Paesi Bassi e gestiscono dalla Scozia e dalla Francia.

10 SEMBRA SIA TUTTO LEGALE!!!

11 Cosa ci guadagnano ?

in un minuto raccolgono la domenica mattina alle 8:30 … 100 ordini al minuto , di questo quanti ne riescono a portare a casa la seconda volta dopo 15gg ? per me quasi il 95% . Significa che
vi richiedono altri 100,00 € per i due prodotti…. 100 x 95 x 60 ( minuti all’ora ) x 24 ore al giorno….. arriviamo alla fantastica somma di …. 9500,00 € al minuto,
570.000,00 all’ora e ben 13.680.000,00 € al giorno !!!! diciamo che una buona media fra ore di veglia e di sonno possono limitare i ricavi a soli… si fa per dire 10.000.000.00 € al
giorno

Che dire Bravi !!!

12 Credo che questa sia solo la prima fase dell’operazione, la seconda fase sarà quella in cui pochi o nessuno compreranno più Acai ( e già adesso stanno ” giocando” con lo
sbiancante dei denti per raccogliere altri fessi come me ) e allora riprenderanno in mano tutti i clienti quiscenti che non hanno fatto fronte all’impegno dell’ordinativo mensile bloccando la
carta e cambiandola, lasciando vuota la carta e magari attiva etc etc.
Sostanzialmente è come se ordinassimo un litro di latte algiorno che ci viene consegnato finchè paghiamo e poi per mancato rispetto dell’accordo scritto stipulato il lattaio ci
chiede i danni per il lavoro fatto e non pagato!

Quindi DATE DISDETTA … TELEFONATE !!! fatevi aiutare da chi conosce l’inglese .,, NON ASPETTATE !!

Una volta ottenuto il numero di disdetta inviate una raccomandata ricevuta di ritorno confermando voi a loro i numeri di acquisto e di disdetta e diffidandoli dal turlupinarvi ulteriormente la
vostra carta !!!

Solo così avrete le spalle ben coperte anche legalmente ! Anzi se per errore loro vi prelevano dei soldi in seguito alla chiusura e al ricevimento del disdetta e diffida scritta , sarete
voi in grado di richiedere i danni a loro!

Questi sono TROPPO ORGANIZZATI direi non bravi, ma “BRAVISSIMI” !!!

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento