A Caselle Torinese arrivano i prodotti a km 0

A Caselle Torinese arrivano i prodotti a km 0

Caselle Torinese (TO) – Giovedì 1° ottobre riapre il mercato dei produttori agricoli. L’iniziativa si deve all’Associazione mercati di
Campagna Amica, con la collaborazione dell’amministrazione comunale. L’appuntamento settimanale con i prodotti della filiera corta per i consumatori casellesi è al palatenda Prato della
Fiera, dalle ore 15 alle 18.

Riccardo Chiabrando, presidente di Coldiretti Torino, sottolinea: “I prodotti a chilometri zero
rappresentano scelte di acquisto consapevoli, meno inquinanti e in grado di concorrere alla salvaguardia dell’ambiente. Essi sono originati nel medesimo ambito territoriale nel quale vengono
distribuiti per l’acquisto”. “Il consumo di prodotti a chilometri zero – aggiunge Diego Furia, direttore di Coldiretti Torino – garantisce un rapporto diretto tra consumatori e imprenditori
agricoli e la valorizzazione delle produzioni territoriali e delle tradizioni locali. In questi mercati i consumatori possono trovare prezzi equi, trasparenti per chi acquista e con maggiore
vantaggio per chi produce”.

“Tra i benefici offerti dai mercati della Coldiretti vi è il rispetto della stagionalità e quindi della freschezza degli alimenti. I prodotti locali garantiscono la riduzione
dell’emissione di gas a effetto serra, che sono i principali responsabili dei cambiamenti climatici, con effetti negativi sul pianeta. Vanno altresì segnalati il contenimento della
produzione di rifiuti, dell’incremento dei costi dovuti agli imballaggi e – ancora – il calo del consumo di energia e del traffico”.
 
Vilma Stella, presidente dell’Associazione mercati di Campagna Amica, spiega: “Coldiretti ha costituito questa associazione con lo scopo di valorizzare e promuovere l’attività di vendita
diretta dei prodotti agricoli e agroalimentari da parte dei coltivatori. Essa ha il compito strategico di identificare, organizzare e regolamentare i mercati dei produttori della provincia di
Torino. L’Associazione – che rientra a pieno titolo nel progetto nazionale di Coldiretti per la costruzione di una filiera tutta italiana, firmata dai coltivatori – intende favorire la nascita e
lo sviluppo di mercati in cui i singoli produttori agricoli, nell’esercizio dell’attività di vendita diretta, possano soddisfare le esigenze dei consumatori per l’acquisto di prodotti che
hanno un diretto legame con il territorio di origine”.

L’Associazione mercati di Campagna Amica gestisce i produttori, soci della Coldiretti, che operano nei 41 mercati rionali torinesi e in quelli settimanali avviati nei comuni della provincia –
Alpignano, Carmagnola, Chieri, Cirié, Grugliasco e Rivoli – e coordina i mercati tematici a bando pubblico della prima e della terza domenica di ogni mese, a Torino, in piazza Palazzo di
Città e in piazza Madama Cristina.

Produtori presenti al mercato di Caselle Torinese

  • L’isola che non c’è, di Mauro Bertetto, Cirié. Prodotti: ortaggi e biscotti;
  • Angela Beruatto, San Francesco al Campo. Prodotti: pane e formaggi;
  • Caterina Calza, Cirié. Prodotti:  piccoli frutti e ortaggi;
  • Tiziana Falchero, Viù. Prodotti: formaggi;
  • Enrico Laguzzi, San Carlo Canavese. Prodotti: miele;
  • Monia Pero, Rivara. Prodotti: ortaggi e frutta;
  • Pierangelo Perrero, San Francesco al Campo. Prodotti: florovivaismo;
  • Mauro Riassetto, Vauda Canavese. Prodotti: ortaggi;
  • Guido Rigoletti, Lanzo Torinese. Prodotti: florovivaismo;
  • Elda Tavella, Cavour. Prodotti: ortaggi e frutta.

Leggi Anche
Scrivi un commento