5 per mille ai terremotati, ADOC: può essere controproducente

5 per mille ai terremotati, ADOC: può essere controproducente

L’iniziativa del ministro dell’Economia Giulio Tremonti di volere devolvere il 5 per mille ai terremotati abruzzesi, rischia di essere controproducente perché rischia di mettere in crisi
tante associazioni di volontariato, molte delle quali peraltro già attive nelle zone colpite dal sisma, e per le quali le risorse del 5 per mille sono essenziali per la sopravvivenza.

Inoltre già è previsto dalla legge vigente che l’8 per mille devoluto allo Stato possa essere utilizzato proprio per interventi straordinari in caso di calamità nazionali.
Quindi non sono chiare le finalità perseguite dal Ministro in questa circostanza, che farebbe pensare alla volontà di evitare il “rischio” di una maggiore adesione allo Stato per
l’8 per mille a scapito della Chiesa.

Inoltre preoccupa tantissimo la possibilità dei reperire risorse mediante l’aumento dell’accise sui carburanti. Sarebbe grave sul piano economico e sociale perchè provocherebbe un
aumento inflattivo, e sarebbe altrettanto grave sul piano della correttezza politica visto che da anni viene promesso dai vari Governi che data l’alta incidenza delle accise sulla benzina, si
sarebbe dovuto attivare un meccanismoo di ridefinizione delle imposizioni fiscali proprio per ridurne i costi.

Leggi Anche
Scrivi un commento