Viterbo – Mazzoli: “Nocciole, una produzione da tutelare”

Viterbo – Mazzoli: “Nocciole, una produzione da tutelare”

Viterbo – “La produzione nazionale delle nocciole va tutelata”. Il presidente della Provincia Alessandro Mazzoli interviene così dopo le
dichiarazioni fatte dal governo turco che hanno fatto scattare la reazione dei produttori locali di nocciole.

“Il 10 ottobre scorso – dice Mazzoli – i produttori si sono riuniti a Caprarola per cercare di analizzare la situazione e trovare strategie alternative. Mi rendo conto che la situazione è
davvero pesante per questo abbiamo deciso di fare quanto in nostro potere per tutelare la produzione”.

La preoccupazione maggiore dei produttori – alla riunione erano presenti sia i rappresentanti delle Op (organizzazioni produttori) Lazio sia quelli del Piemonte – riguarda le recenti
dichiarazioni del ministro turco Mehdi Eker sulla nuova strategia del governo, adotta con decreto legislativo del 15 luglio 2009. In particolare il ministro ha annunciato che non la Tmo (Turlish
grain board) non farà più acquisti di nocciole ritirandole dal mercato e darà un sussidio ai produttori sulla paese dell’estensione dell’azienda agricola. Sussidio pari a 700
euro a ettaro. Il risultato di questa strategia secondo il governo turco sarà la protezione della produzione locale e il blocco della concorrenza, in modo che i prezzi si formeranno sul
mercato libero e la produzione dei paesi concorrenti perderà la sua attrattività.

“E’ evidente – dice ancora Mazzoli – che questa strategia produrrà uno svantaggio enorme per tutti produttori italiani compresi quelli della Tuscia. Per questo interverremmo presso la
Regione Lazio, Campania, Sicilia e Piemonte e presso il Mipaf e la Commissione europea per la tutela dei nostri agricoltori, cercando di fare pressione affinché vengano prese iniziative di
sostegno economico rapportate ai livelli europei dei costi di produzione e garanzia per la produzione locale e nazione”.

Leggi Anche
Scrivi un commento