Vino: l’odore di tappo blocca l’olfatto, riducendo il sapore

Vino: l’odore di tappo blocca l’olfatto, riducendo il sapore

L’odore di tappo danneggia il vino, in quanto impedisce il corretto funzionamento dell’olfatto: così, la bevanda risulta ancora più cattiva.

Questo il risultato di una ricerca dell’Università di Osaka, diretta dal dottor Hiroko Takeuchi e pubblicata su “PNAS”.

Gli scienziati hanno ipotizzato un ruolo primario del 2,4,6-tricloroanisolo: agente chimico responsabile del profumo di sughero: per provarlo, hanno condotto test di laboratorio, con colture di
cellule olfattive inibite con la sostanza in questione, anche a concentrazioni basse.

Risultato, il tricloroanisolo disturbava il funzionamento della membrana lipidica e dei canali ionici, bloccando l’invio di messaggi al cervello.

Perciò, riassume Takeuchi, quando si consuma un vino che sa di tappo, il tricloroanisolo “invade” il cervello, impedendo di rilevare odori gradevoli e diminuendo il piacere della
consumazione.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento