Vino, Enoteca italiana porta il Made in Italy a Bruxelles

Vino, Enoteca italiana porta il Made in Italy a Bruxelles

Il vino italiano arriva a Bruxelles. Grazie ad Enoteca Italiana, una selezione nostrana
parteciperà a Megavino, la manifestazione (18-21 ottobre) che porterà a Bruxelles produttori e consumatori del vino europeo. Per le
venticinque etichette ospitate, una grande opportunità per incontrare gli operatori del wine-business con particolare riferimento al mercato dei Paesi Bassi.

Soddisfatto Alessandro Mugnaioli: secondo l’export manager di Enoteca, Megavino sarà “Impegno costante per accompagnare per le nostre aziende associate” ma, allo stesso tempo, “Un
sostegno concreto fatto di informazione e di promozione del Made in Italy. Se la Cina è giustamente considerato un mercato emergente, ricordiamoci che l’Europa rimane quello principale”.

Ecco allora Megavino, una vetrina con 400.000 espositori, 25 Paesi diversi e 21.000 visitatori, principalmente dai Paesi Bassi.

Il vino italiano parte con una posizione di vantaggio, testimoniato da buoni risultati dell’export: +10% nei primi tre mesi del 2013, con una cifra quantificabile in 1.109 milioni di euro. Di
questi, la maggioranza ( il 51,3%, 574 milioni di euro) è diretto verso l’Unione Europea, con i Paesi Bassi capaci di far segnare una crescita del 6% circa.

Queste le aziende presenti: Azienda Agricola Morgassi Superiore di Avi (Alessandria) con Gavi del Comune di Gavi docg Passo 2012, Gavi del Comune di Gavi docg Tuffo 2012 e con Gavi del Comune
di Gavi docg Volo 2010; Rizzuto Guccione di Cattolica Eraclea (Agrigento) con Cabernet Sauvignon Piconello rosato 2012, Grillo Piconello 2012 e con Nero d’Avola Riz 2009; Azienda Agricola
Vicentini Emanuele e Agostino di Colognola ai Colli (Verona) con Soave doc Terrelunghe 2012 e Soave Superiore docg Il Casale 2012; Azienda Agricola Tiberio di Terranova Bracciolini (Arezzo) con
IGP Toscana Sangiovese Tiberio 2009, IGP Toscana Malvasia Nera Tiberio 2009, IGP Toscana Nocens Tiberio 2009 e con Vin Santo del Chianti doc Tiberio 2008 e 2009; Scolaris Vini di S. Lorenzo
Isontino (Gorizia) con Pinot Grigio Doc Collio 2012 Marco Scolaris, Merlot Igt Venezia Giulia 2012 Borgo Boschetto e Pinot Grigio Igt Venezia Giulia 2012 Borgo Boschetto; Azienda Agricola
Castelpugna di Siena con Chianti Colli Senesi docg Ellera 2008, Chianti Superiore docg Villa Cambi 2007 e Igt Toscana Castelpugna 2003; Azienda De Stefani di Fossalta di Piave (VE) con Prosecco
doc extradry Redentore, Igt Veneto Pinot Grigio Redentore 2012 e Igt delle Venezie Sauvifnon Blanc Redentore 2012; Il Cavalierino di Montepulciano (Siena) con Vino Nobile di Montepulciano docg
2010, Colli dell’Etruria Centrale Sanior 2008, IGT Toscana Donna Enrica 2010.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento