VinExpo 2012 spostato a Hong Kong: i francesi sono impazziti, come il prezzo del Bordeaux?

VinExpo 2012 spostato a Hong Kong: i francesi sono impazziti, come il prezzo del Bordeaux?

Ricordate la favola di Fedro della rana e del bue?
La rana a furia di gonfiarsi, scoppiò.
Ma che importa, scoppiata una rana, ce ne sono altre.
Il vino non fa differenza. La parola d’ordine oggi è guadagnare il più possibile da qualunque situazione, indipendentemente dal rischio. Sfruttare l’occasione, spremerla fino ad
esaurirla e se scoppia la bolla, si passa ad un’altra.
Oggi le aziende si gestiscono a computer, confrontando dati e cifre, indipendentemente da ciò che si produce. E’ ormai a tutti gli effetti solo ed esclusivamente un’operazione finanziaria,
un business senza alcuna passione, se non quella per il Dio Denaro.

Leggiamo su “Il Sole 24Ore”:
LONDRA
, Bolla o non bolla? È la domanda che aleggia nell’aria a Vinexpo, ….. Negli ultimi anni tutto è andato secondo le leggi di mercato: offerta limitata più
domanda in crescita uguale prezzo in ascesa. I prezzi del Bordeaux pregiato….raddoppiati …dal 2005. L’annata 2009, …… giustificato un’impennata del 50% dei prezzi. Questa settimana ……
in vendita en primeur (prima dell’imbottigliamento) l’annata 2010, …… ulteriori aumenti tra il 20 e il 40 per cento. Una bottiglia di Chateau Pontet Canet 2010 costa 100 euro, un incremento
del 39% rispetto al 2009 e del 113% rispetto al 2005.
….. Robert Parker, …… “il Papa dei vigneti”, ……..consigliando di non aumentare i prezzi ma anzi di ridurli del 10-20%
……rischiare il crollo delle vendite. …….gli inglesi che prevedono vendite di Bordeaux dimezzate. Londra è il terzo mercato per l’import ma è un centro importante per aste,
collezionisti e investitori. 
I produttori francesi hanno ignorato i consigli …..puntano al mercato asiatico. Cina e Hong Kong …… i maggiori importatori di Bordeaux. Il fattore
investimento è rilevante: …..gli asset tangibili – dal vino all’oro – sono beni rifugio molto richiesti. …….per i ricchi acquirenti cinesi uno Chateau prestigioso sul tavolo è
uno strumento di pubbliche relazioni e un elemento cruciale nel fare bella figura con soci e clienti. 
Christie’s ……un’asta di vini pregiati a Hong Kong, …… quest’anno ne sono
previste sei. L’ex colonia britannica ha anche rappresentato il 70% delle vendite 2011 di vini nelle aste di Sotheby’s. …… l’edizione 2012 di Vinexpo non si terrà in Francia ma a Hong
Kong.


E noi qui in Italia, continuiamo a fare le fierette e le fierettine  ed anche a metterci in coda sperando di riuscire ad avere uno stand a Vinitaly (pagandolo a peso d’oro) per vendere il
nostro ottimo vino agli 80.000 ristoratori, anche stellati, che ci fanno dannare per i pagamenti, alle enoteche che ci ordinano un cartone di vini assortiti…
Gonfiare troppo i prezzi si può rivelare un boomerang ma solo per “l’articolo gonfiato” e pertanto un rischio molto ben calcolato.
Non crediamo che i Francesi siano impazziti ma la loro  Grandeur, che a volte li rende antipatici ed un po’ ridicoli, forse spazia un po’ oltre i nostri orizzonti mediterranei ed
atlantici.
Ed hanno una marcia in più rispetto a noi: fanno squadra, noi lo diciamo, loro lo fanno.

Loro sono una Nazione, noi nonostante i tanto celebrati 150 anni di Unità d’Italia, in realtà siamo rimasti all’era dei Comuni, con le nostre gabelle e le nostre sagre di
paese.
Ma noi abbiamo anche un asso nella manica: Expo 2015. Vedrete che nel 2014 ci muoveremo! …se non faremo la fine della Grecia, se la maggior parte degli Italiani parlerà in Italiano e non
in arabo.

Giuseppe Danielli
Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento