Viaggio nella disabilità: prima tappa a Firenze

Un viaggio che toccherà tutte le regioni italiane e guarderà da vicino la realtà delle persone disabili: questa l’iniziativa che parte il 17 gennaio da Firenze ed è
promossa dal Ministero della Solidarietà Sociale, il ministro Paolo Ferrero, accompagnato dal sottosegretario Franca Donaggio, si sposterà in tutti i capoluoghi italiani per
incontrare le amministrazioni locali e le associazioni che si occupano quotidianamente di persone disabili; l’obiettivo è rafforzare la cultura sul tema della disabilità, in vista
della terza Conferenza nazionale sulle politiche per la disabilità che si terrà a giugno 2008.

Quest’iniziativa si allinea alle recenti posizioni del Governo, che ha approvato il 28 dicembre 2007 il disegno di legge di ratifica sulla Convenzione dell’ONU che promuove il rispetto dei
diritti umani e delle libertà fondamentali delle persone con disabilità.

Il viaggio si inserisce in un quadro di azioni che cerca di favorire la piena e concreta attuazione di questi principi su tutto il territorio nazionale. Ecco perché esplorare la
realtà di tutte le regioni italiane.

Questo percorso, proprio come il viaggio intrapreso nel 2007 sul tema dell’immigrazione, cerca di stabilire un confronto tra ministro e cittadini per discutere sui problemi della
disabilità. L’obiettivo principale è monitorare i bisogni e rafforzare la rete dei servizi; il coinvolgimento attivo delle organizzazioni permetterà di capire cosa funziona
e cosa non va nella gestione sul territorio.

Inoltre ci sarà spazio per i problemi più sentiti dalle persone disabili: la questione dell’accesso al lavoro, le barriere architettoniche, i servizi. Particolare attenzione
verrà data all’ascolto delle famiglie che spesso affrontano da sole il problema della disabilità.
Il viaggio sarà anche il momento per iniziare ad aggiornare la legislazione sulla disabilità, con l’idea di costruire una cultura e un sentire comune su questi temi.

Leggi Anche
Scrivi un commento