Viaggio in South Australia, tra lezioni di cucina, assaggi e relax

Viaggio in South Australia, tra lezioni di cucina, assaggi e relax

Chi ama viaggiare deve pensare al South Australia, magari con la formula del turismo enogastronomico. In questo modo, il turismo “classico” (luoghi, arte, paesaggi) si fonde col piacere della
gola e della tavola.

Ed il Paese dei Canguri non è certo avaro di opportunità.

Gli chef di Adelaide offrono dimostrazioni di cucina dal vivo sulla Parade. Oltre alla classica degustazione si può discutere con i maestri di locali come Chianti Classico,
Appellation e The Manse, chiedendo chiarimenti o trucchi per la ricette preferita.

Oppure, ci sono le lezioni di Homevares Direct: dalla scelta degli utensili all’acquisto degli ingredienti alla guarnizione del piatto finito. Le classi sono sempre di numero ridotto ed
i maestri sono chef statali selezionati.

Un salto nella cucina orientale, con i suoi aspetti più originali e meno convenzionali. Questo il lavoro di Sticky Rice Cooking School, che porta i frequentatori a viaggiare
tramite la tavola, a percorrere con il gusto le strade dell’Oriente misterioso (ma saporito).

La novità è bella, ma i classici sono intramontabili. Il vino è il cavallo di battaglia della McLaren Vale, con i produttori locali esperti nell’organizzare seminari
e laboratori, specialmente nelle sezioni di Vineyard Apartments. La cultura mediterranea è forte: allora idee, proposte ed insegnamenti anche sull’olio d’oliva.

Per chi ha gusti specifici, ecco invece gli insegnanti del formaggio. Si tratta di Udder Delight: posti sulle colline vicino alla città, insegnano come fare la feta e magari
trasformala in Camembert. Se il risultato soddisfa, si può portare a casa il formaggio.

Se i produttori propongono, i resort non si tirano indietro. Al primo posto,Lifetime Private Retreats a Kangaroo Island: un fine settimana di gusto e studio, dove i partecipanti
preparano i piatti suggeriti dal master chef Pete Evans, godendo di cibi di livello e imparando qualcosa sulla loro creazione.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento