Nutrimento & nutriMENTE

Veneto: ricevuta in regione delegazione universitaria del Burkina Faso

By Redazione

Venezia, 16 Ottobre 2007 – L’Assessore regionale ai Flussi Migratori, Oscar De Bona, ha ricevuto oggi a Palazzo Balbi una delegazione dell’Università di Koudougou, nello Stato
africano di Burkina Faso, a Venezia nell’ambito del programma di cooperazione accademica e scientifica con l’Università Cà Foscari di Venezia. L’iniziativa prevede progetti di
formazione iniziale e continua dei docenti del Burkina Faso sui temi dell’intercultura, dello sviluppo sostenibile, dei diritti umani, metodologie innovative e d’apprendimento, l’insegnamento
e-Learning e la formazione nel campo ambientale e della sostenibilità. La questione della formazione è ritenuta fondamentale per lo sviluppo del Burkina Faso, che risulta essere
uno delle regioni più povere e con basso indice di sviluppo umano al mondo. Lo Stato, che si trova nell’Africa occidentale, ha infatti un reddito pro capite di 1.300,00 euro l’anno e
un’attività economia basata sull’agricoltura di sussistenza, praticata dal 90% della popolazione.

Predominano la cultura del cotone, del sorgo, di altri cereali e l’allevamento seminomade. Sono presenti alcune industrie pubbliche, di cui è stato avviato un processo di
privatizzazione, nel comparto dell’elettricità, del petrolio e delle telecomunicazioni. Le principali esportazioni sono: bestiame, cotone, arachidi, cuoio, carne, oro e manufatti in
legno. Con il Burkina Faso la Regione del Veneto ha avviato già da alcuni anni progetti di cooperazione, in particolare due nel settore agro-zootecnico finalizzati a migliorare le
condizioni socio economiche delle comunità locali e uno per la cooperazione interuniversitaria tra l’Università di Padova e quella di Ouagadougou. «Ritengo – ha sottolineato
l’Assessore De Bona nel suo saluto alla delegazione – che la cooperazione scientifica sia molto importante per lo sviluppo dei paesi economicamente più arretrati e l’incontro di oggi va
proprio in questo senso, inserendosi, tra l’altro, nel contesto di quei progetti che la Regione ha avviato nel campo dello sviluppo sostenibile , dove il Veneto può certamente insegnare
qualcosa».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: