Varese: Una giornata dedicata a docenti e genitori per imparare ad affrontare bullismo e disagio adolescenziale

 

Prende ufficialmente avvio mercoledì 21 gennaio il progetto “Quando il gioco non dura poco… Prevenire ed intervenire” promosso dall’Assessorato alle
Politiche Sociali della Provincia di Varese e dall’Ufficio Scolastico Provinciale, in collaborazione con Ipse – Istituto Psicologico Europeo.

Villa Recalcati sarà infatti teatro, durante tutto l’arco della giornata, di momenti di confronto sul tema del bullismo e del disagio adolescenziale tra esperti, docenti e
genitori di ragazzi e ragazze che frequentano le scuole secondarie di primo grado (ex scuole medie).

La mattina, a partire dalle ore 8:30, si terrà un seminario rivolto a dirigenti scolastici, docenti e operatori dei servizi sociali ed educativi dei Comuni.

La sessione dei lavori si aprirà con i saluti delle autorità: il Presidente della Provincia, Dario Galli; l’Assessore provinciale alle Politiche Sociali, Christian
Campiotti; il Direttore Sociale della Asl di Varese, Lucas Maria Gutierrez; il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Varese, Claudio Merletti.

A seguire esperti del settore illustreranno il fenomeno e gli interventi che possono essere attivati da scuola e famiglia. Verranno inoltre presentate in sintesi tutte le azioni
previste dal progetto “Quando il gioco non dura poco… Prevenire ed intervenire”.

Il pomeriggio sarà invece sperimentata una logica “sportello aperto”: gli esperti saranno infatti a disposizione dei docenti per approfondire in modo personalizzato
specifiche tematiche presentate durante il seminario della mattinata.

La sera è dedicata ai genitori dei ragazzi e delle ragazze delle scuole secondarie di primo grado.

Dalle ore 20:30 alle 23 circa, presso la sala convegni di Villa Recalcati, si terrà infatti un incontro, con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti, in cui psicologi e
esperti di psicologia clinica e scolastica riproporranno i temi della mattinata, rivolgendosi però in questo caso alle famiglie.

In particolare, dopo il saluto delle autorità, il Direttore dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Claudio Merletti, interverrà sul tema “Scuola, famiglie e
regole”.

Seguirà l’intervento di Pierluigi Pezzotta, medico specialista in psicologia clinica e presidente dell’IPSE-Istituto Psicologico Europeo, con un intervento dal titolo
“L’adolescente e il suo mondo: manifestazioni di disagio e fattori di rischio”.

Sarà dunque il turno di Anna Maria Prada dell’Assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di Varese, che presenterà le iniziative rivolte a genitori e docenti
previste dal progetto “Quando il gioco non dura poco…” e di due psicologhe esperte in psicologia scolastica dell’IPSE, Stefania Pollice e Irma Favini, che
illustreranno il tema “Bullismo, aggressività e disagio dell’adolescente: come prevenire e intervenire”.

“Questa giornata interamente dedicata, in cui la Provincia “rimarrà aperta” dal mattino fino a tarda serata per offrire a docenti e genitori la possibilità di
confrontarsi con un tema così delicato, è solo la prima delle iniziative del progetto “Quando il gioco non dura poco…” che abbiamo sviluppato con
l’Ufficio Scolastico Provinciale di Varese – ha commentato l’Assessore provinciale alle Politiche Sociali Christian Campiotti – Credo sia un’occasione importante
soprattutto per le famiglie che avranno la possibilità di iniziare a riflettere, con il supporto di esperti, sui segnali da cogliere nei propri figli per riconoscere le
manifestazioni del disagio adolescenziale e per mettere in atto adeguate strategie di intervento”.

Tutte le iniziative sono gratuite.

Per maggiori informazioni contattare l’Assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di Varese tel. 0332 252 759 – 713 o scrivere a
politichesociali@provincia.va.it

Locandina genitori
(in allegato il pdf)

Locandina docenti
(in allegato il pdf)

 

Leggi Anche
Scrivi un commento