Usare la salmonella per distruggere i tumori

Usare la salmonella per distruggere i tumori

La salmonella è un’infezione batterica, legata al consumo di alimenti di cattiva qualità e portatrice di danni anche gravi per la salute.
Ora, però tale batterio potrebbe essere usato per distruggere i tumori, con efficacia maggiore degli attuali trattamenti chemioterapici.

Lo afferma una ricerca dell’Helmholtz Centre for Infection Research (HZI) di Braunschweig, diretta dai dottori Siegfried Weiss e Sara Bartels e pubblicata su “PLoS ONE”.

Gli scienziati hanno scoperto come il tumore venga distrutto da una combinazione inusuale: il sistema immunitario ed i batteri della salmonella.
Il sistema immunitario, al contatto con il batterio produce TNF-alfa, una sostanza chimica che rende i vasi sanguigni del tumore permeabili al flusso di sangue.
A questo punto entra in gioco la salmonella, che, penetrata nella cellula,  sviluppa una necrosi letale per il tumore.

Spiega la dottoressa Bartels: “Abbiamo ottenuto un importante segnale su come i batteri migrano nei tumori. Ora possiamo provare a manipolare questi batteri da usare nella terapia contro il
cancro, senza causare infezioni mortali”.
Per ora la sperimentazione si è limitata ai test di laboratorio su cavie animali, ma i ricercatori pensano di passare prossimamente ai trial su volontari umani.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento