USA, un alcoltest per accendere l’automobile

USA, un alcoltest per accendere l’automobile

La tecnologia in favore della guida sicura e contro l’eccesso di alcolici.

Le autorità di New York mettono in campo un nuovo alcoltest contro i guidatori che tendono all’ubriachezza.

Come spiega il quotidiano britannico “Daily Telegraph”, il 15 agosto entrerà in vigore una legge con nuove misure restrittive per i soggetti con precedenti per guida in stato di
ebbrezza. Tali individui dovranno installare sulla loro automobili una sorta di “rilevatore di alcolismo”.

Il funzionamento del meccanismo è semplice: il soggetto, prima di mettere in moto, soffia dentro un apposito beccuccio. Se il tasso alcolico rilevato è superiore allo 0,25% (meno
del 30% del limite legale) la macchina non parte.

E non è finita: ad intervalli regolari, il test deve essere ripetuto. In caso di fallimento, il dispositivo emette un suono fastidioso, che obbliga il guidatore a fermarsi.

Secondo i cronisti britannici, la scatoletta, che ha un costo di 100 dollari di installazione più 110 al mese per le spese di gestione, interesserà circa 400.000 persone.

Fonte: “New York’s drink drivers to face forced breath test before turning on car”, Daily Telegraph, 19/07/010

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento