Usa: L'Fda (Food and Drug Administration) avverte: Non mangiate prodotti contenenti burro di arachide

Usa: Le autorità sanitarie hanno emanato un avviso nel quale si richiede ai consumatori di non consumare biscotti, crackers, cereali, gelati, dolciumi o altri generi
alimentari che possano contenere burro d’arachidi, in quanto potrebbe essere stato contaminato dalla salmonella, che ha già colpito più di 470 persone in 43 stati
(degli Usa) ed è stata ritenuta la responsabile di 6 decessi.

“Dobbiamo spingere i consumatori a non mangiare prodotti che possano contenere burro d’arachidi fino a quando non saranno disponibili ulteriori informazioni”, ha detto
durante una videoconferenza ai giornalisti Stephen Sundlof del centro per la sicurezza alimentare della Food and Drugs Administration (FDA).

L’iniziativa parte dagli stessi produttori di merci potenzialmente contaminate, i quali stanno ritirando i loro prodotti contenenti burro e pasta d’arachidi (un ingrediente che proviene
dalle arachidi tostate per produrre poi biscotti, torte, dolciumi ed altri prodotti venduti nella grande distribuzione) provenienti dal fornitore Peanuts Corporations of America (PCA).
La Fda fa risalire il ceppo della Salmonella Typhimurium – originario dell’infezione – ad una piantagione a Blakely, ed ha richiamato prontamente l’azienda fornitrice a ritirare tutta
la produzione di burro d’arachidi e di pasta d’arachidi proveniente dal sito sospetto e commercializzata rispettivamente dopo l’8 agosto e dopo il 26 settembre.

L’Fda dice di aver bloccato tutta la produzione degli impianti di Blakely, considerato come probabile sorgente di infezione da Salmonella.

L’agenzia afferma: “L’Fda raccomanda ai consumatori di disfarsi dei generi alimentari che sono stati ritirati dal commercio e di evitare assolutamente di
mangiarli”.

“Dato che l’identificazione e l’aggiornamento delle merci soggette a ritiro è continua, l’Fda sollecita i consumatori a postporre l’uso di prodotti contenenti
burro d’arachidi, fino a quando non saranno disponibili informazioni certe a riguardo di quali possano essere interessati al processo di contaminazione. Si stanno facendo grandi sforzi
per identificare specificatamente quali siano i prodotti interessati”.

Fino a qui, in accordo con la FDA, Kellogg, Perry’s Ice Cream e Hy-vee Inc. hanno ritirato dal mercato i loro prodotti come misura precauzionale dato che PCA è un loro fornitore.

Kellogg ha ritirato alcune marche che producono sandwich e crackers al burro di arachidi (Austin e Keebler, Famous Amos), e alcune confezioni di Biscotti al burro di Arachidi della
Famous Amos Peanuts Butter Cookies.

La ditta Perry’s ha ritirato ieri specifici prodotti da gelaterie in distribuzione a New York, New Jersey, Pennsylvania, Maryland e Virginia. La Hy-Vee Inc., invece, ha detto che
volontariamente sta già provvedendo al ritiro delle merci prodotte nei propri laboratori e pastifici e vendute nei punti vendita Hy-Vee (in Iowa, Illinois, Missouri, Kansas,
Nebraska, South Dakota e Minnesota).

La compagnia ha stabilito che tutti i prodotti sospetti dovranno essere distrutti o ritornati per ottenere un risarcimento.

La Salmonella è un organismo che può causare serie infezioni che si possono rivelare anche mortali in bambini piccoli, in anziani, o in persone con un sistema immunitario
carente.

I sintomi includono febbre, diarrea (a volte con perdite di sangue), nausea, vomito e dolori addominali. In rare circostanze, secondo il Centro per la Prevenzione e il Controllo delle
Malattie, il microorganismo può arrivare fino al sistema circolatorio e produrre vere e proprie gravi malattie come infezioni alle arterie, endocarditi e artriti.

La Redazione di NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento