Un weekend alla scoperta dell’Olio Extravergine DOP Umbria

Un weekend alla scoperta dell’Olio Extravergine DOP Umbria

Il 7 e l’8 novembre ancora una volta l’Umbria diventerà la capitale italiana dell’Olio Extravergine d’Oliva DOP. Per l’intero weekend si terrà infatti in tutta la regione la XII
edizione di Frantoi Aperti, l’evento organizzato dalla Strada dell’olio Dop “Umbria”, dal Consorzio di Tutela dell’Olio Extra Vergine di Oliva Dop Umbria e dalle Città dell’Olio.

L’iniziativa, che si snoda tra le colline umbre alla scoperta del suo prodotto più rappresentativo, è un percorso in cui gusto, arte e cultura si uniscono con l’obiettivo di
promuovere e valorizzare la Denominazione di Origine Protetta “Umbria”. Quello di inizio novembre sarà dunque un fine settimana all’insegna dell’olivicoltura e dei suoi prodotti con una
grande festa che consentirà di scoprire l’intera regione attraverso cinque itinerari ideati per conoscere le altrettante sottozone dell’Olio Dop Umbria: Colli del Trasimeno, Colli
Orvietani, Colli Amerini, Colli Assisi-Spoleto, Colli Martani.

Tanti gli appuntamenti che animeranno questo weekend dedicato alla cultura del territorio di cui l’olivicoltura ne è l’anima. Sarà possibile raccogliere le olive, assistere alla
frangitura e partecipare a singole iniziative culturali come eventi teatrali legati al tema dell’olio e dell’enogastronomia, percorsi di trekking tra gli ulivi, visite ai musei (tra cui quello
dell’Olio di Trevi) e iniziative didattiche per imparare ad utilizzare l’olio in cucina.

Ma tutto novembre sarà in particolare il mese dell’olio, con iniziative mirate che verranno organizzate dai Comuni dell’Umbria ad alta vocazione olivicola. E nell’ambito di Frantoi Aperti,
Trevi si animerà il 7 e 8 novembre con la terza edizione di Festivol, la rassegna dedicata alle eccellenze alimentari ed artistiche della città. Organizzata dal Comune di Trevi,
Festivol ha, come indiscusso protagonista, l’Olio Extravergine d’Oliva DOP Umbria di cui si festeggerà la prima spremitura.

La fragranza dell’olio extravergine di oliva invaderà per due giorni i vicoli e i luoghi più suggestivi di Trevi. Le bruschette servite nella centralissima piazza Mazzini saranno
condite con gli oli Dop dell’Umbria e in piazza troveranno spazio gli stand espositivi dei presidi Slow Food umbri come il Sedano Nero di Trevi, la Fagiolina del Trasimeno e la Roveja di Cascia,
oltre a quelli dell’Abruzzo (Pecorino di Farindola e Lenticchia di Santo Stefano di Sessanio, Canestrato di Castel del Monte), regione ospite di questa edizione.

Saranno inoltre riproposti i presidi Slow Food delle regioni ospiti nelle precedenti edizioni: Lazio (il Caciofiore e la Marzolina) e Campania (il Pomodoro San Marzano e il Provolone del Monaco).
All’interno dei frantoi, dei palazzi, delle sale nobiliari, delle antiche corti e delle dimore storiche, inoltre, l’olio extravergine d’oliva umbro esalterà i sapori delle pietanze
tradizionali preparate dai ristoratori di Trevi, accompagnate dai pregiati vini Doc e Docg dell’Umbria. Ma durante i due giorni numerosi eventi culturali si alterneranno in varie zone della
città che, con il suo mare di 200.000 piante di ulivo è Città dell’Olio, Città Slow, Città Bio, Bandiera Arancione del Touring Club, uno dei Borghi più
Belli d’Italia e possiede la Certificazione Ambientale Emas.

Tra le novità di quest’anno la possibilità di partecipare alla raccolta delle olive e la produzione dell’olio alla chiusa di Villa Fabri, recentemente ristrutturata. Nell’edizione
2009 di Festivol sarà celebrato anche il cinquecentenario dell’organo monumentale della Chiesa di San Francesco, raro esemplare di quel tipo di organo che nel Rinascimento veniva definito
“da muro” e tra i più antichi in Europa. La ricorrenza sarà celebrata con concerti che vedranno la presenza di organisti e cori polifonici di fama internazionale.

Maggiori informazioni su https://www.frantoiaperti.net e https://www.festivol.it

Leggi Anche
Scrivi un commento