UE: Cereali, Bruxelles ripristina i dazi alle frontiere

 

Bruxelles – La caduta dei prezzi di mercato dei cereali ha indotto la Commissione europea a decidere il ripristino dei dazi doganali sulle importazioni in Europa, che erano stati
sospesi a gennaio di quest’anno per un periodo di sei mesi.

Dopo la consultazione dei 27 stati membri, oggi a Bruxelles, l’Esecutivo Ue formalizzerà il provvedimento che entrerà in vigore nei prossimi giorni.

Per gli agricoltori europei il nuovo provvedimento si tradurrà una maggiore protezione delle loro colture sul mercato nazionale e comunitario.

Inizialmente, la decisione di sospendere i dazi alle frontiere dell’Ue era stata presa, su iniziativa della commissaria europea all’agricoltura Mariann Fischer Boel, alla luce della
situazione critica del mercato provocata dall’impennata dei prezzi e dalla carenza del prodotto.

Con il nuovo provvedimento i dazi verranno reintrodotti simultaneamente su tutti i cereali anche se la forte riduzione dei corsi ha interessato soprattutto il grano tenero: a fine
settembre – sottolinea la Commissione Ue – “Il prezzo fob per il grano duro ai porti dell’Ue era inferiore del 180% rispetto al prezzo di riferimento”. (ANSA).

 

Leggi Anche
Scrivi un commento