Turisti truffati a Roma: il Codacons mette a disposizione degli utenti uno spazio sul web per segnalare casi analoghi sul blog

Turisti truffati a Roma: il Codacons mette a disposizione degli utenti uno spazio sul web per segnalare casi analoghi sul blog

La vicenda sollevata ieri dei due turisti giapponesi che in vacanza a Roma hanno pagato 600 euro per un pranzo, rappresenta un caso eclatante per l’entità del conto presentato alla coppia,
ma episodi di truffe o speculazioni a danno dei turisti sono all’ordine del giorno, specie nelle città a forte vocazione turistica come Roma. E’ risaputo come molti esercenti tendano a
modificare i listini a seconda che il cliente sia un cittadino residente o un turista. Peggio ancora se si tratta di un turista asiatico, magari giapponese o cinese, che notoriamente ha meno
dimestichezza con l’euro.

Il Codacons ha creato oggi uno spazio sul web dedicato agli utenti che in vacanza nella capitale o in una città d’arte italiana, hanno pagato oro un caffè, sono stati “spellati” per
un gelato, o al ristorante si sono visti presentare un conto astronomico, oppure sono stati vittime di vere e proprie truffe. Sul sito https://www.carlorienzi.it i turisti delusi possono segnalare
la propria esperienza e i prezzi esagerati riscontrati, e denunciare comportamenti disonesti di esercenti e commercianti; così facendo sarà possibile creare una lista di operatori
segnalati come scorretti, che gli utenti potranno utilizzare per indirizzare le proprie scelte ed evitare bar, ristoranti e alberghi poco corretti.

Proprio per tutelare i turisti in visita in Italia il Codacons ha presentato ieri il progetto “Tourist Protection” , che ha lo scopo di garantire l’assistenza ai turisti russi vittime di
disservizi nelle strutture turistiche italiane (problemi negli hotel, nei ristoranti, negozi, mezzi di trasporto, ecc.) o che subiscano reati contro la persona o il patrimonio nelle principali
città storiche e turistiche. Progetto che sarà esteso prossimamente anche in favore dei turisti cinesi e giapponesi.

Leggi Anche
Scrivi un commento