Turismo: i consigli dell’UNC per una vacanza sicura

Turismo: i consigli dell’UNC per una vacanza sicura

“Ogni anno, al rientro dalle vacanze estive, le nostre scrivanie sono piene di reclami e richieste di aiuto da parte di malcapitati turisti vittime di vacanze rovinate. Per evitare il rischio e
sapersi difendere, la nostra Unione ha stilato un elenco di utili consigli integralmente disponibile sul sito www.consumatori.it”. E’ quanto si legge in una nota dell’Unione Nazionale
Consumatori.

“Il primo suggerimento che possiamo dare a chi sceglie un pacchetto turistico -prosegue l’Unione- è quello di verificare presso l’Assessorato al turismo della Regione che l’agenzia o il
tour operator prescelti risultino iscritti negli elenchi regionali che abilitano alla vendita di servizi turistici”.

“Buona norma -prosegue l’Associazione- è poi quella di richiedere sempre copia del contratto che si sottoscrive, accertando che faccia chiaro riferimento alle offerte contenute nel
catalogo informativo e, se si sottoscrive una polizza di assicurazione, ricordiamo di leggere attentamente le condizioni contrattuali, facendo particolare attenzione  alla previsione di
franchigie o a spese non rimborsabili”.

“E se in sede di prenotazione ci viene richiesto un acconto superiore al 25% del prezzo? Per tutelarsi maggiormente -spiega l’Unione- è meglio rifiutare: se si intende recedere
dall’acquisto prima della vacanza per ragioni personali (c.d. recesso ingiustificato), il tour operator potrà infatti trattenere soltanto l’acconto versato e, quindi, al massimo il 25%”.

“Ricordiamo che in caso di necessità -conclude l’Unione- si potrà richiedere la consulenza dei nostri esperti, accedendo all’apposito sportello “Vacanza rovinata” presente sul
nostro sito www.consumatori.it”.

Consumatori.it
Redazione NEWSFOOD.com +Web TV

Leggi Anche
Scrivi un commento