Trieste: International TriestEspresso Expo: Nonostante il calo della produzione di caffè, i consumi continuano a crescere

Trieste – I maggiori produttori di caffé al mondo hanno rallentato la produzione, ma i consumi continuano a crescere del 1-1,2% all’anno, soprattutto nei mercati
emergenti. Il dato è emerso, nel corso della cerimonia di apertura della quarta edizione dell’International TriestEspresso Expo, manifestazione fieristica che fino al 15 novembre
porterà nel capoluogo giuliano le maggiori aziende internazionali del caffé.

Il comparto del caffé sta registrando una crescita del 10% all’anno negli ultimi dieci anni in Italia, primo Paese al mondo per esportazioni di caffé tostato con un
fatturato di 700 milioni l’anno. L’Italia è al primo posto, con 200 milioni di euro l’anno, anche per l’esportazione di macchinari, e al quarto posto, dopo Stati Uniti, Germania
e Giappone, nella classifica degli importatori. Alla manifestazione hanno aderito 200 espositori provenienti da 25 Paesi, il 15% in più rispetto la precedente edizione 2006, che
ha portato ad un aumento del 30% dell’area espositiva.

Trieste – I maggiori produttori di caffé al mondo hanno rallentato la produzione, ma i consumi continuano a crescere del 1-1,2% all’anno, soprattutto nei mercati emergenti. Il
dato è emerso, nel corso della cerimonia di apertura della quarta edizione dell’International TriestEspresso Expo, manifestazione fieristica che fino al 15 novembre
porterà nel capoluogo giuliano le maggiori aziende internazionali del caffé.

Il comparto del caffé sta registrando una crescita del 10% all’anno negli ultimi dieci anni in Italia, primo Paese al mondo per esportazioni di caffé tostato con un
fatturato di 700 milioni l’anno. L’Italia è al primo posto, con 200 milioni di euro l’anno, anche per l’esportazione di macchinari, e al quarto posto, dopo Stati Uniti, Germania
e Giappone, nella classifica degli importatori. Alla manifestazione hanno aderito 200 espositori provenienti da 25 Paesi, il 15% in più rispetto la precedente edizione 2006, che
ha portato ad un aumento del 30% dell’area espositiva.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento